Bolzano - In tanti a gran voce contro le aggressioni di stampo fascista

Comunicato delle realtà cittadine dopo il corteo di ieri

24 / 1 / 2016

Ieri più di 700 persone hanno attraversato la città intonando un canto molto chiaro: siamo tutti antifascisti!
Contro la recente aggressione di casapound ai danni di un ragazzino di 16 anni, e contro tutte le altre fatte dagli stessi squadristi passate nell'anonimato. Il corteo ha attraversato il centro città, il Ponte Talvera e via San Quirino fino a piazza Matteotti.

Lo stesso luogo in cui lo scorso maggio un gruppo di persone si è spontaneamente ritrovato per contestare Matteo Salvini, ed è stato allontanato dai fascisti e denunciato dalla polizia.

Il diritto al dissenso è l'importanza di essere presenti contro ogni forma di razzismo o fascileghismo è stato ribadito da tutto il corteo. Come è stata ribadita la necessitá di non cedere ai discorsi che associano il degrado alla presenza di stranieri facendo leva sul malcontento generale, ma di riconoscere le vere cause di quel malcontento, ovvero le pessime condizioni di lavoro (per chi un lavoro ce l'ha), i soldi sprecati in armamenti e in altre spese militari, il peso degli affitti, le guerre destabilizzanti votate dagli stessi partiti che oggi lamentano l'immigrazione. Bolzano ha dimostrato di avere ancora un'anima antirazzista e antifascista che non è destinata a spegnersi.

Un corteo determinato che ha scandito un impegno: nessuna aggressione senza risposta.

Contro ogni tipo di fascismo, razzismo o discriminazione, ci rivedremo nelle strade e nelle piazze.

Bolzano Antifascista

Bookmark and Share

Bolzano - Immagini dal corteo