Desalvinizzazione del Palacongressi

Desalvinizziamo Napoli, desalvinizziamo l'Italia!

15 / 3 / 2017

Oggi siamo tornati nel luogo che è diventato simbolo dello scontro tra la città di Napoli e la Lega Nord: il Palacongressi della Mostra d'Oltremare.

Ci siamo tornati con le tute bianche da lavoro, le mascherine, il disinfettante, le scope, per ripulire un luogo che appartiene alla città dall'invasione indecente di Matteo Salvini. Un luogo che il Comune di Napoli e l'ente gestore avevano chiuso alla Lega e che Salvini ha supplicato il Ministro dell'Interno di riaprire ad ogni costo!
Siamo tornati in questo luogo per ribadire la nostra libertà di andare ovunque, la libertà delle nostre idee che - sempre - si opporranno al razzismo e alle parole di odio del Carroccio. Per questa ragione siamo lieti di invitare tutte e tutti, il 22 aprile a Pontida per celebrare la prima festa ufficiale dell'orgoglio meridionale: se Salvini può venire a Napoli, noi possiamo andare a Pontida!
Matteo Salvini ha annunciato che il 25 aprile - durante le celebrazioni per la liberazione dal nazifascismo - terrà a Verona un comizio per sostenere le azioni di tutti quelli che, abusando della legittima difesa, sono condannabili (secondo il nostro ordinamento) per OMICIDIO VOLONTARIO.
Mentre la Lega Nord non perde occasione per trasformare ancora una volta la tanto sbandierata libertà di espressione in istigazione a delinquere, noi porteremo a casa loro le nostre parole di uguaglianza, inclusione sociale, fratellanza tra popoli, solidarietà.
Dopotutto crediamo che i leghisti vadano aiutati A CASA LORO: le rive del Po hanno bisogno di una bella dose di meridionalità, di cultura, di colori, di parole nuove. Hanno bisogno di un po' di gente do Sud!

Il 22 aprile festeggiamo tutti insieme l'orgoglio meridionale e antirazzista: tutti a Pontida!

Bookmark and Share