Fano - Presidio spontaneo contro banchetto di casapound

Il comunicato dello Spazio Autogestito Grizzly

17 / 2 / 2018

Oggi pomeriggio una decina di fascisti di Casapound (di cui solo un paio fanesi) per la prima volta hanno tentato di fare un banchetto elettorale nella nostra città. Quando in città ha cominciato a circolare la voce, spontaneamente una ventina di persone si sono incontrate in piazza, punto di ritrovo per molti di noi il sabato pomeriggio.

Ci siamo trovati un cordone di celere in antisommossa con caschi e scudi ben in vista e un blindato a chiudere completamente l'imbocco di corso Matteotti, luogo notoriamente vissuto da tutta la cittadinanza. Un centro storico di fatto militarizzato. 

Col passare dei minuti il presidio autoconvocato si è ingrossato e ha cominciato, fra l'incredulità di chi si trovava la strada sbarrata, a esprimere la propria indignazione di fronte a tale messa in scena.

Casapound è un partito dichiaratamente fascista che non ha neanche sentito il bisogno di condannare fermamente quanto successo due settimane fa a Macerata, dove un loro simpatizzante e già candidato con la lega di Salvini ha sparato diversi colpi per la città ferendo almeno 6 ragazzi, la cui unica colpa era quella di avere la pelle nera. Un attentato terroristico di chiara matrice fascista che rende pienamente la cifra del clima culturale in cui il nostro paese sta precipitando, grazie anche alla sovraesposizione mediatica di cui questi micro-partiti razzisti godono.

A questo attentato figlio della guerra fra poveri in cui tali gruppuscoli sguazzano, abbiamo risposto per le strade di #Macerata sabato scorso manifestando in 30.000 per ribadire che non c'è spazio per i seminatori di odio, per chi fa distinzione sul colore della pelle e per chi criminalizza la povertà. 

La giustizia sociale, si dà nella lotta per i diritti primari come il diritto alla casa e al reddito e nella solidarietà, non costruendo barriere, ma ponti fra chi vive in condizione di povertà e prova come tutt* noi ad uscire dall'emarginazione e dalla precarietà.

Non accetteremo mai in silenzio la presenza di questi soggetti completamente estranei al tessuto sociale della nostra città, che non si fanno scrupoli per un pugno di voti a propagandare la loro retorica razzista e che per venire a #Fano hanno bisogno di essere difesi da reparti celere in antisommossa e da blindati.

Contro la guerra fra poveri, per il diritto ad una vita degna per tutti gli esseri umani.

Fano è #antifascista!

Ai nostri posti ci troverete!

Spazio Autogestito Grizzly Fano

Bookmark and Share

Fano - Il presidio autoconvocato