Francia - Minacce e aggressioni fasciste nelle università

Paris 1- Sorbona, Panthéon e Tolbiac, campus sotto influenza dell'estrema destra, sono diventati teatro di scontro tra i sindacati studenteschi alla vigilia delle elezioni dei rappresentanti degli studenti.

26 / 10 / 2013

 L'AFU, Action française universitaire, è un foglio fascista che si presenta come "intelligente e violento". Viene distribuito ogni settimana in alcune università.

La prima pagina di questa settimana è titolata: "Uccidiamo tutti i gauchismes. Riprenditi la tua facoltà". Inizialmente prometteva la morte a tutti i militanti di sinistra, poi la prima versione è stata velocemente corretta, da gauschistes in gauchismes.

La redazione è diretta da un vecchio militante nazi-fascista, Rodolphe Crevelle, che si definisce anarco-royalista ed ha partecipato a Troisième Voie, l'organizzazione dissolta in seguito all'uccisione dello studente antifascista Clément Méric la scorsa estate a Parigi.

L'editoriale, una lunga serie di minacce, suggerisce di inviare foto "di Benito (Mussolini) e Clara appesi ad un gancio da macello perché sarà la fine che faranno tutti i gauchistes e le loro donne". Si appella "alla gente, ai poliziotti, ai militari" e anche agli immigrati "già solidali con noi" per giustiziare i militanti di sinistra.

Un'ossessione che circola pubblicamente da qualche mese e che si è materializzata in due aggressioni in una settimana.

Le vittime sono due studentesse che militano nell'UNEF, sindacato vicino al PS. Il settimanale fascista è stato denunciato dal sindacato studentesco per "incitazione all'odio e alla violenza". Entrambe le studentesse sono state minacciate di "tenersi alla larga" dalla facoltà. Una studentessa di Paris-X-Nanterre è stata aggredita lunedì 21 nei pressi di Place de la Bastille: " Sporca araba, se continui ti violentiamo. Ti sfondiamo, non sei altro che una gauchiste", citando l'indirizzo dove risiede. All'altra è stato sfregiato il volto da un uomo che l'aspettava nascosto sotto le scale dell'androne di casa.

A Paris 1- Sorbona con i campus Panthéon e Tolbiac, storicamente di sinistra, il sindacato studentesco UNEF da sempre maggioritario ha perso le elezione del 2012. Nel consiglio universitario, gli studenti UNEF sono in minoranza rispetto all'alleanza, che si autodefinisce apolitica, di una decina di associazioni studentesche delle facoltà di Economia e gestione, di Legge e di Lettere.

La scorsa settimana, una lite durante l'affissione di manifesti è degenerata e nomi e indirizzi degli studenti dell'UNEF sono circolati su Twitter e nei diversi forum di discussione insieme a minacce del tipo: "Ti facciamo fuori" e "Sarai il prossimo Clément Méric".

Bookmark and Share