No Tav alle reti del cantiere la polizia usa lacrimogeni ed idranti

17 / 11 / 2012

Un'altra notte dimobilitazione ed iniziativa in Val di Susa.

I No tav si sono diretti alle reti in zona Clarea al cantiere, dove è iniziata la battitura e il taglio delle reti. La polizia ha risposto con idranti e lacrimogeni rendendo irrespirabile l'aria.

I manifestanti sono stati bersagliati dai lacrimogeni fino al ponte d'ingresso dell'autostrada.

L'uso pesante di lacrimogeni al CS, che dovrebbero essere vietati, avvenuto anche durante le iniziative dei giorni scorsi, era stato già denunciato nei giorni scorsi proprio dagli abitanti di San Giuliano

Intanto si avvicina la data del 21 novembre in cui si aprirà il processo per l'inchiesta voluta dalla Procura di Torino con l'intento di reprimere il movimento No Tav.

Vai al video della notte del 16 novembre da notav.info

Bookmark and Share