ADL-Cobas iniziativa all'alba in zona industriale . Gianni Boetto

Padova 14N - Adl Cobas si mobilita all'alba in zona industriale

Appuntamento 6,30 davanti ai cancelli del magazzino MTN in Via Nuova Zelanda e poi ore 9.00 alla Stazione

13 / 11 / 2012

MERCOLEDI’ 14 NOVEMBRE - GIORNATA EUROPEA DI MOBILITAZIONE E LOTTA CONTRO LE POLITICHE DEL GOVERNO MONTI E DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA, CONTRO LE MAFIE CHE GESTISCONO GLI APPALTI, PER UNA RIDISTRIBUZIONE EQUA DELLA RICCHEZZA,PER IL DIRITTO AL REDDITO, PER VEDERE RICONOSCIUTI I DIRITTI COME LAVORATORI. 

IN SOLIDARIETÀ’  CON I LAVORATORI DELL’IKEA DI PIACENZA.

Il governo Monti prosegue nella demolizione di redditi, servizi pubblici e Beni comuni, triturando implacabilmente salari e pensioni, scuola e sanità, posti di lavoro e diritti, giovani e precari.

Come se non fosse bastata la manovra “salva-Italia” e il furto delle pensioni, la legge Fornero e la spending review, Monti colpisce ancora con la “legge di in-stabilità” che accelera l’ingresso dell’Italia nella “spirale greca” di tagli e recessione, a cui seguono altri tagli fino alla catastrofe. Tocca di nuovo alla scuola, alla sanità, al Pubblico impiego e ai servizi sociali subire i peggiori tagli, malgrado l’evidente inutilità dei sacrifici visto che il debito pubblico continua ad aumentare così come la disoccupazione, la chiusura delle fabbriche e i licenziamenti; mentre spread e interessi sui titoli di Stato proseguono il saccheggio delle casse pubbliche, già devastate da una corruzione istituzionale senza freni né pudori e dalla dilagante evasione fiscale.

E' ora di dire basta!!

Scendiamo in piazza insieme all’Europa che lotta per dire NO al governo che distrugge la scuola pubblica, che taglia la sanità e i servizi sociali, NO! alla chiusura delle fabbriche, ai licenziamenti, alla cancellazione dei diritti del lavoro, al blocco dei contratti. SI!!

Si al’apertura di una vertenza di lotta come soci lavoratori, per porre fine al trattamento “speciale” che abbiamo come soci di cooperative, per farla finita con i continui cambi di appalto, per avere l’integrazione per malattia e infortunio, per avere sicurezza sui luoghi di lavoro. Scendiamo in piazza per esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori delle cooperative dell’IKEA di Piacenza licenziati e malmenati dalla polizia. Vogliamo dire SÌ a massicci investimenti nei Beni comuni e ambiente, all’assunzione dei precari, ad una politica economica pagata dalle finanze dei ricchi, dal taglio delle spese militari e dalla cancellazione delle missioni di guerra, dalla soppressione della corruzione e dei privilegi delle caste politiche e manageriali; NO all’Europa dei patti di stabilità, del Fiscal Compact, dell’austerità, dell’attacco alla democrazia, SÌ ad una democrazia vera nel paese e nei luoghi di lavoro.

TROVIAMOCI TUTTI ALLE ORE 6,30 DAVANTI AI CANCELLI DEL MAGAZZINO MTN IN VIA NUOVA ZELANDA PER DARE VITA AD UN CORTEO DI MACCHINE, MOTO, BICI PER PORTARE IN TUTTA LA ZONA INDUSTRIALE DI PADOVA LA RABBIA DI MOLTI LAVORATORI CONTRO LE POLITICHE DEL GOVERNO E PER RIVENDICARE DIRITTI PER TUTTI.

PARTECIPIAMO DALLE ORE 9 AL CORTEO CITTADINO CHE SI TERRA’ A PADOVA ASSIEME AGLI STUDENTI CON PARTENZA DALLA STAZIONE CENTRALE.

Il comunicato di convocazione dell'appuntamento in Stazione Fs firmato da Razzismo Stop e ADL cobas

Bookmark and Share