Padova - Video Flash Mob

Padova - Nella serata del flash mob l'intervista realizzata da Sherwood.it con Riccardo Iacona sul libro "Se questi sono gli uomini"

Padova - Flash mob "La violenza non è il nostro destino"

14 / 10 / 2012

Un centinaio di persone questa sera a Padova hanno partecipato al flash mob organizzato da donneinmovimento contro la violenza sulle donne e il femminicidio.

All'iniziativa lanciata solo pochi giorni fa in rete si sono aggregati moltissimi giovani, donne e uomini, tirando "calci e pugni" alla violenza sessista prima in Piazza delle Erbe e poi spostandosi davanti a Palazzo Moroni. Il flash mob ha attirato l'attenzione e il consenso delle tante persone in attesa di partecipare alla presentazione del nuovo libro di Riccardo Iacona "Se questi sono gli uomini". L'iniziativa che ha voluto esprimere anche solidarietà alle Pussy riot (alcune ragazze indossavano il passamontagna colorato simbolo della protesta),  accusate di una dissacrante preghiera anti Putin nella cattedrale di Mosca, si è conclusa al grido di "ora basta".

A seguire il video e il volantino distribuito in piazza.

99 donne uccise solo nel 2012! 

Fermiamo il femminicidio

Pretendiamo tutela reale per le donne anche dentro le case

AIUTI ECONOMICI IMMEDIATI A CHI E’ VITTIMA DI VIOLENZA FAMILIARE

SERVIZI MIRATI ALLA PERSONA (supporto anche psicologico e dei servizi sociali) – ISTITUZIONE DELLA “PRESA IN CARICO” DA PARTE DEI SERVIZI DELL’UOMO VIOLENTO, MALTRATTANTE, ABUSANTE, CON PROGRAMMA DI CURA OBBLIGATORIO

ALLOGGI ALTERNATIVI PER CHI VIVE IN SITUAZIONE DI VIOLENZA FAMILIARE

PROCEDURE LEGALI VELOCI PER LIBERARSI DALLA VIOLENZA di mariti, compagni, ex mariti, ex compagni

Supporto alle donne sole contro la violenza domestica.

NON CI SERVE UN ALTRO INASPRIMENTO DELLE PENE PER CHI PICCHIA O UCCIDE LE DONNE.

VOGLIAMO CHE LE DONNE NON MUOIANO E NON VENGANO PICCHIATE

Retro

LA FORZA DELLE DONNE…TIRIAMOLA FUORI !

Siamo stanche di essere dipinte come il “sesso debole”, le vittime predestinate, quelle da tutelare con esercito e pene più severe, il pretesto per politiche securitarie.

Riappropriamoci della solidarietà  e dell'usoconsapevole e collettivo della forza.                              AUTODETERMINAZIONE

FLASHMOB                  MAI PIU VITTIME DI VIOLENZA

Al segnale sonoro (ORA BASTA) ognuna di noi, in cerchio, a turno, mima

-         Un calcio alla violenza maschile

-         Un pugno alla violenza maschile

-         Un colpo alla violenza maschile

Concludiamo con l’urlo collettivo : ORA BASTA

Donneinmovimento PADOVA

Bookmark and Share