Virginia Coordinamento Syntagma

Angelo del Coordinamneto Syntagma

Vincenzo studenti universitati Palermo

Palermo dal 14 novembre tre giorni di mobilitazioni e cortei

17 / 11 / 2012

Dopo l'intensa giornata di mobilitazione del 14 Novembre ,data dello sciopero generale europeo, che ha visto nella sola Palermo tre diversi cortei che hanno paralizzato la città in tre punti diversi, gli studenti del Coordinamento Syntagma  hanno deciso di estendere e allargare la protesta il più possibile, contaminando quante più scuole possibili: a partire da ieri, 15 Novembre, dove un'assemblea composta da varie scuole a Piazza Verdi (di fronte il Teatro Massimo) ha deciso le modalità con cui continuare la protesta dentro le scuole.

Non si è voluto rinunciare al corteo indetto due settimane fa per il 16, e anzi si è voluta “utilizzare” la piazza come luogo ricompositivo tra tutte le varie lotte che si preparano a scoppiare nelle scuole, tra autogestioni,occupazioni e nuove forme di riappropriazione scolastica. Nemmeno le ipotesi più ottimiste avrebbero pensato a 10 mila persone in piazza che hanno invaso e paralizzato per 5 ore la città.

Due sono i cortei che hanno attraversato la città, uno indetto dagli Studenti Medi che è arrivato alla regione,dove sono avvenuti tentativi di sfondare da parte degli studenti il cordone della polizia che non consentiva l'ingresso, e che ha caricato con lancio di lacrimogeni.

L'altro del Coordinamento Syntagma che partendo da Piazza Politeama (piazza principale a Palermo), ha prima bloccato il porto, poi è arrivato ai Quattro Canti, paralizzando le arterie principali della città, fino ad arrivare alla stazione, dove la polizia ha blindato tutte le porte d'accesso impedendo così qualsiasi movimento a persone all'interno o all'esterno della stazione.

Gli studenti, avendo così di fatto ottenuto la chiusura della stazione si sono rimossi in corteo, tornando a  Piazza Verdi dove 1000 persone divise per scuole hanno autorganizzato assemblee per ogni scuola per decidere le prossime date di mobilitazioni. La giornata si chiude con un buon bilancio: 10.000 persone dietro lo spezzone del Coordinamento Syntagma, blocchi stradali agli incroci, chiusi porto e stazione, e finalmente  uno sciopero generale che si è allungato, almeno nelle scuole, per tre giorni. Aspettiamo Lunedì per continuare a parlare delle occupazioni delle scuole palermitane.

Coordinamento Studenti Medi Syntagma

Bookmark and Share