Il comunicato degli attivisti salentini

Tolentino (Mc) - La carovana No Tap / No Snam nelle zone colpite dal sisma

14 / 1 / 2018

Ieri eravamo a Tolentino per una nuova tappa della Carovana No Tap/No Snam. 

Nella cittadina marchigiana, che porta ancora i segni evidenti del sisma del 2016, siamo stati accolti in una delle poche sale ancora agibili ad ospitare un incontro partecipato come è stato il nostro.

Nonostante le evidenti difficoltà che queste popolazioni vivono nel quotidiano, ci ha stupito il loro interesse per quanto accade nelle campagne di San Basilio.

Dopo il nostro intervento tecnico, molte sono state le domande riguardo a eventuali danni ambientali e i rischi per le popolazioni. 
Dalle discussioni, emerse a margine dell'incontro, abbiamo avuto la sensazione che anche qui è forte la consapevolezza che tra Tap, Snam e l'intero Corridoio Sud del gas, non esista nessuna differenza. È chiaro che il problema non riguarda solo quel piccolo lembo di terra chiamato Salento, ma tutti gli oltre 4000 km interessati dal passaggio di questa giga opera inutile e dannosa. 

A Tolentino, cittadina di ventimila abitanti, c'è ancora chi vive in alloggi di fortuna, la casa comunale è tuttora inagibile e molti negozi, anche se aperti, recano evidenti, al loro interno, gli approssimativi interventi di consolidamento. È stato quindi sconcertante per tutti, ma soprattutto per chi vive ancora i disagi post terremoto, vedere che il tracciato passa da zone altamente sismiche, questo in base alle planimetrie che la stessa Snam fornisce. 

Si acuisce la sensazione di abbandono da parte dello Stato, aumenta lo sconforto per sentirsi abbandonati. Per fortuna anche qui la popolazione si autodetermina, agisce e, grazie anche all'aiuto di collettivi di volontariato, va avanti per riconquistare la propria vita e la propria quotidianeità, riappropriandosi del sentimento di sentirsi comunità.

Ancora una volta si esce dall'incontro con un'idea chiara e condivisa, L'UNICA GRANDE OPERA È LA TUTELA, LA SALVAGUARDIA E LA MESSA IN SICUREZZA DEI TERRITORI. TUTTO DEVE PASSARE DALLA CONCERTAZIONE CON LE POPOLAZIONI. BASTA ALLE DECISIONI CALATE DALL 'ALTO!!!

Carovana No Tap / No Snam

Bookmark and Share