Tre, due, uno, via! Parte il Festival NoDalMolin: uno spazio per coltivare dignità e partecipazione

Parte il Festival No dal Molin.Guarda tutto il programma

24 / 8 / 2012

I tendoni sono andati su sotto il sole cocente di questo agosto rovente. E, con la stessa calura, sono stati preparati gli allestimenti, scaricati i materiali, appesi gli striscioni. Una settimana di lavoro che ha coinvolto decine di volontari e che questa sera si concretizzerà con l’apertura dei cancelli del Festival NoDalMolin.

Sesta edizione, dunque. Nel solco dell’opposizione alle servitù militari e della difesa dei beni comuni. Perché il Festival NoDalMolin non è soltanto una festa. E’, anche, musica e spettacoli, certo. Ma è soprattutto politica, ricerca collettiva di strumenti e proposte per l’artenativa, costruizione comunitaria di uno spazio che guardi al territorio come al terreno della democrazia e della partecipazione. E’ disegnare, nei progetti del domani, una città finalmente libera dall’ingombrante presenza militare, immaginando pratiche per una gestione nuova e condivisa delle scelte che coinvolgono la vita di ognuno di noi.

Sesta edizione, dunque. Significa aver sedimentato nel tempo saperi e convinzioni condivise; aver costruito un clima culturale e sociale nel quale le ragioni di una mobilitazione maggioritaria non sono un lampo di rabbia, ma argomentazioni radicate che nemmeno il più determinato dei governi può "estirpare alla radice", come diceva il commissario Paolo Costa.

Il Festival NoDalMolin vuol rafforzare quelle radici. Ecco perchè, ogni anno, nel pieno dell’estate rovente, decine di persone montano tendoni e strutture; per proporre a Vicenza uno spazio di confronto e discussione, un luogo nel quale coltivare dignità e partecipazione. Buon Festival 2012.

Ecco il programma! Tutte le iniziative del Festival 2012 elencate per data.

Tanti concerti e spettacoli, ma altrettanti momenti di discussione e confronto. Quest’anno abbiamo voluto costruire alcuni dibattiti e molti momenti di approfondimento, spesso con autori e autrici di libri; per questa ragione, il programma si suddivide in "dibattiti" e "approfondimenti". Vi aspettiamo al festival!

VENERDI’ 24 AGOSTO:::

ore 18.30 Inaugurazione del Festival NoDalMolin per i Beni Comuni

ore 21.00 concerto
Lion D & Ras Tewelde and the Livity Band
c/o Palco Grande


SABATO 25 AGOSTO:::

ore 21.00 concerto
Derozer
c/o Palco Grande


DOMENICA 26 AGOSTO:::

Chef della serata:
Piergiorgio Casara

ore 17.30 inaguruazione della mostra
Inaugurazione della mostra fotografica “Mujeres Rebeldes” . Luca Martinelli, giornalista di Altreconomia, intervista Nino Oliveri, autore delle fotografie, Nora Rodriguez, del gruppo Donne del Presidio No Dal Molin, e Antoine Libert Amico, dei movimenti per la difesa del territorio in Messico
c/o Libreria

ore 18.00
Spettacolo per bambini
c/o Area Bimbi

ore 18.30 presentazione del libro
“Salviamo il paesaggio”
con Luca Martinelli, giornalista di Altreconomia, e Francesco Miazzi, comitato Lasciateci Respirare, Monselice
c/o Libreria

ore 21.00 concerto
Patrizia Laquidara duo
c/o Piazza dei Beni Comuni


LUNEDI’ 27 AGOSTO:::

ore 21.00 teatro
La scelta
c/o Piazza dei Beni Comuni

dalle ore 21.00 NOTTE DEGLI STAND


MARTEDI’ 28 AGOSTO:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

ore 18.30 presentazione del libro
“Come una lama”
con l’autrice Maria Vittoria Pichi e Paola Marchetti (Ristretti Orizzonti)
c/o Libreria

ore 18.00-21.00 “Silent Play”
Laboratorio

ore 21.00 concerto
432 HZ electronic music
c/o Piazza dei Beni Comuni


MERCOLEDI’ 29 AGOSTO:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

ore 18.00-21.00 “Silent Play”
Laboratorio

ore 18.30 dibattito
Polveriera Italia
Le servitù militari, una minaccia per i cittadini


con Antonio Mazzeo (giornalista) e Ira Conti (comitato Per Altre Strade – Friuli Venezia Giulia)
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 21.00 concerto
Pay
c/o Piazza dei Beni Comuni


GIOVEDI’ 30 AGOSTO:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

ore 18.00-21.00 “Silent Play”
Laboratorio

ore 18.30 presentazione del libro
“Quella del Vajont. Tina Merlin, una donna contro”
con l’autrice Adriana Lotto e Valter Bonan (Acqua bene comune Belluno e assessore a Feltre)
c/o Libreria

ore 21.00 teatro
Natalino Balasso in Stand Up Balasso
c/o Palco Grande


VENERDI’ 31 agosto:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

ore 18.00-21.00 “Silent Play”
Laboratorio

ore 18.30 approfondimento
Borgo Berga. Storia di una cementificazione
con Giulio Todescan e alcuni residenti del quartiere

c/o Libreria

ore 21.00 concerto
Elzhi from sul village detroit
c/o Palco Grande


SABATO 1 SETTEMBRE:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

ore 18.00-21.00 “Silent Play”
Passeggiata (ritrovo ingresso ex aeroporto Dal Molin)

ore 18.30 dibattito
Un permesso per non morire
L’Italia e i profughi della guerra in Libia


con Pietro Menegozzo (sindaco di Santorso), Giovanni Giuliari (assessore servizi sociali di Vicenza) e Nicola Grigion (progetto MeltingPot Europa)

c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 21.00 concerto
Luca Bassanese e la Piccola Orchestra Popolare con Bachir Charaf (Marocco) e Coro delle Voci Africane
c/o Palco Grande


DOMENICA 2 SETTEMBRE:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

Chef della serata:
Amedeo Sandri

dalle ore 17.00 alle ore 21.00 “Mercato dei produttori locali e delle autoproduzioni”
c/o Piazza dei Beni Comuni

dalle 17.00 alle 19.00
Laboratorio riciclone
attività per bambini
c/o Area Bimbi

ore 18.00>br> Spettacolo per bambini
c/o Area Bimbi

ore 18.30 approfondimento
La grande transizione
con Paolo Cacciari e Maurizio Gritta
c/o Libreria

ore 21.00 concerto
Inti Illimani Historico
c/o Palco Grande


LUNEDI’ 3 SETTEMBRE:::

“Mujeres Rebeldes”
Mostra fotografica

ore 18.30 approfondimento
Spese militari. Economia di guerra in tempo di crisi
con Piero Maestri (rivista Guerra & Pace). Introduce e coordina Francesca Rigon (Emergency Vicenza)
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 20.30 approfondimento
L’acqua era un bene comune
con il movimento Salvaguardia ambiente di Marano, il comitati No Valdastico Nord, No Pedemontana, No Valdastico Sud
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 21.30 proiezione del Film
DIAZ
c/o Piazza dei Beni Comuni


MARTEDI’ 4 SETTEMBRE:::

ore 18.00 dibattito
Il Parco della Pace, un bene comune
Quali percorsi per l’area sottratta alla militarizzazione?


con Andreas Kipar (architetto, coordinatore del percorso sul Parco della Pace) e Antonio Dalla Pozza (assessore all’ambiente di Vicenza)

ore 20.00 approfondimento
Al lavoro contro la precarietà per i nuovi diritti
con Luigino Pellizzaro (Rsu Ceccato – Montecchio) e Federica Perin (Rsu Filivivi – Piovene). Durante l’incontro ci sarà il collegamento con i rappresentanti dei lavoratori dell’Ilva di Taranto.
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 21.00 teatro
Roberta Biagiarelli in “Poema dei monti naviganti”
c/o Piazza dei Beni Comuni


MERCOLEDI’ 5 SETTEMBRE:::

Chef della serata:
Giancarlo Riganelli

ore 18.30 approfondimento
L’ultima cementificazione
con Francois Bruzzo (Comitato Intercomunale Tutela Territorio – Area Berica) e Giovanni Marangoni (Comitato Bretella Biron di Sotto). Introduce e coordina Lanfranco Tarabini.
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 19.30 presentazione del fumetto
Dossier TAV
con l’autore Claudio Calia
c/o Libreria

ore 21.00 concerto
Modena City Ramblers
c/o Palco Grande


GIOVEDI’ 6 SETTEMBRE:::

ore 21.00 concerto
Petrina
c/o Palco Grande


VENERDI’ 7 SETTEMBRE:::

ore 18.30 approfondimento
Alternative. Due leggi di iniziativa popolare su reddito di cittadinanza e riconversione ecologica
con Beatrice Andreose e Francesco Miazzi (presentatori ufficiali delle due proposte di legge)
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 21.00 concerto
Arianna Antinori
c/o Piazza dei Beni Comuni


SABATO 8 SETTEMBRE:::

dalle 15.00
Indipendent Sport Day

dalle 16.30 alle 18.30>br> Gioco anch’io!
attività per bambini a cura di ArciRagazzi
c/o Area Bimbi

ore 17.00 Giornata dello Sport
Torneo di calcetto a tre

ore 21.00 concerto
Zen Circus
c/o Palco Grande


DOMENICA 9 SETTEMBRE:::

Chef della serata:
Piergiorgo Casara ripropone la Paella (ricetta storica

ore 18.00
Spettacolo per bambini
c/o Area Bimbi

ore 18.00 dibattito
Dal Veneto per l’Europa delle città
Liberiamo le autonomie locali


con Achille Variati (sindaco di Vicenza), Francesco Corso (sindaco di Baone), Giorgio Orsoni (sindaco di Venezia), Piera Moro (sindaco di Marano Vic.),  Paolo Perenzin (sindaco di Feltre), Silvano Piazza (sindaco di Silea); coordina Gianfranco Bettin (assessore di Venezia)
c/o Piazza dei Beni Comuni

ore 21.00 concerto
Orchestra Giovanile Vicentina
c/o Palco Grande

exvUoto Teatro

c/o Piazza dei Beni Comuni

Funi E Desideri Rapidamente Ammazzano (F.E.D.R.A.) con Antonia Bertagnon, Andrea Dellai

regia Tommaso Franchin

Bookmark and Share