Trento - #Ayotzinapasomostodos: flash mob in piazza Duomo

Anche a Trento un'iniziativa in solidarietà ai 43 studenti scomparsi in Messico

20 / 11 / 2014

Nella giornata in cui, in centinaia di città del mondo, migliaia di persone si stanno unendo al grido "Siamo tutti Ayotzinapa!", anche a Trento gli attivisti dell'Associazione Ya Basta e del Centro Sociale Bruno hanno voluto dimostrare di essere vicini ai familiari dei giovani scomparsi, chiedendo l'immediata restituzione dei ragazzi, le dimissione del Presidente e la condanna dei responsabili del tragico attacco del 26 settembre a Iguala.

Piazza Duomo è stata riempita con 43 sedie vuote, ognuna delle quali portava il volto di ciascuno dei 43 studenti desaparecidos, mentre, tra i fumogeni colorati, alcuni studenti universitari, con i volti coperti da una maschera bianca, reggevano uno striscione che recitava "Todos Somos Ayotzinapa - Solidarietà con i 43 studenti scomparsi in Messico".

Di seguito il volantino che è stato distribuito ai passanti: molti cittadini si sono fermati per essere informati sulla vicenda ed anche alcuni studenti messicani, che frequentano le università trentine, hanno voluto partecipare all'iniziativa per esprimere solidarietà ai propri connazionali.

#Ayotzinapasomostodos

Vivi li hanno presi, vivi li rivogliamo!

¡Vivos se los llevaron, vivos los queremos! 

Il 26 settembre scorso gli studenti della Scuola Normal Rural di Ayotzinapa (Stato del Guerrero, Messico) si sono ritrovati per raccogliere fondi per partecipare alla manifestazione del 2 ottobre a Città del Messico, giorno in cui si commemora il massacro di Tlatelolco del 1968, dove vennero brutalmente uccisi più di 300 studenti. Durante la colletta, i giovani di Ayotzinapa sono stati violentemente attaccati dalla polizia di Iguala: il bilancio è stato di 6 morti, 20 feriti e 43 studenti desaparecidos.

Scomparsi.

In Messico, nel 2014, si può scomparire.

"Il Presidente Enrique Peña Nieto si dimostra incapace di dare una risposta, la versione ufficiale (gli studenti sono stati uccisi e bruciati dai Narcos) fa acqua da tutte le parti e rivela la corruzione e la connivenza del governo con il potere del narcotraffico.

Oggi, migliaia di persone, insieme ai genitori dei giovani, si ritroveranno nella piazza centrale di Città del Messico per esigere la verità e che i ragazzi tornino a casa vivi.

Oggi, in più di 120 città del mondo, ci saranno iniziative di solidarietà con i familiari dei desaparecidos.

Anche a Trento diciamo che vivi li hanno presi e vivi devono tornare!"

¡Ayotzinapa somos todos! Siamo tutti Ayotzinapa!

¡Fue el Estado! E' stato lo Stato!

¡Fuera Peña Nieto! Peña Nieto dimettiti!

¡No somos todos, faltan 43! Non ci siamo tutti, ne mancano 43!

Associazione Ya Basta Trento  e Centro Sociale Bruno

Bookmark and Share

Trento - Iniziativa in solidarietà con Ayotzinapa