ETA decreta un cessate il fuoco permanente, generale e verificabile

10 / 1 / 2011

Eta ha annunciato un cessate il fuoco «permanente, generale e verificabile», in un comunicato diffuso dal quotidiano basco «Gara». L'Eta, si legge nel comunicato, ha preso una decisione che potrà essere verificata dalla comunità internazionale, a riprova insomma della buona volontà dell'organizzazione.

Dichiarazione di ETA

ETA, organizzazione socialista rivoluzionaria basca di liberazione nazionale, desidera mediante questa Dichiarazione far conoscere la propria decisione:

Negli ultimi mesi da Bruxelles a Gernika, personalità di grande rilevanza internazionale e una moltitudine di soggetti politici sociali baschi, hanno ottolineato la necessità di dare una soluzione giusta e democratica al conflitto secolare.

ETA è d'accordo con questo.

La soluzione avverrà attraverso un processo democratico che abbia la volontà del Popolo Basco come riferimento e il dalogo e lanegoziazione come strumento.

Il processo democratico deve superare ogni tipo di negoziazione e attacco ai diritti e deve dare una risposta al tema-chiave della territorialità e del diritto all'autodeterminazione che sono il nucleo del conflitto politico.

E' compito degli attori politici e sociali baschi raggiungere accordi per raggiungere il consenso sulla formulazione di Euskal Herria e il suo diritto a decidere, assicurando la possibilità di sviluppo di tutti i progetti politici, inclusa l'Indipendenza.

Come risultato del processo, la cittadinanza basca deve avere voce e decisione sul suo futuro, senza nessun tipo di ingerenza e limitazione.

Tutte le parti debbono compromettersi a rispettare gli accordi raggiunti e le decisioni adottate dalla cittadinanza basca, stabilendo le garanzie e meccanismi necessari per la sua implementazione.

Per conseguenza:

ETA ha  dichiarato un cessate il fuoco permanente e generale, che può essere verificata dalla comunità internazionale.

Questo è il fermo impegno di ETA con un processo di soluzione definitivo e con la fine del conflitto armato.

E' tempo di attuare con responsabilità storica. ETA fa un appello alle autorità della Spagna e dlla Francia perchè abbandonino per sempre le misure repressive e la negazione di Euskal Herria.

ETA non cesserà nel suo sforzo e lotta per spingere e portare a termine il processo democratico, fino al raggiungimento della

ETA non cedere nel loro sforzo e la lotta per promuovere e realizzare il processo democratico per raggiungere una vera situazione democratica in Euskal Herria.

GORA EUSKAL HERRIA ASKATUTA! GORA EUSKAL HERRIA SOZIALISTA!

JO TA KE INDEPENDENTZIA ETA SOZIALISMOA LORTU ARTE!

En Euskal Herria, a 8 de enero de 2011

Euskadi Ta Askatasuna

E.T.A.

Tratto da:

Bookmark and Share

Comunicato ETA gennaio 2011