Messico - La Carovana in marcia verso il nord per la pace con giustizia dignità

Commento di Matteo Dean e Video di Desinformemonos

8 / 6 / 2011

Matteo Dean parla della Marcia che sta raggiungendo il nord del Messico promossa all'interno delle proteste contro le vittime della “guerra al narcotraffico”.

Ascolta l'audio

E' cominciata il 4 giugno la Carovana Nazionale per la Giustizia e la Dignità convocata in prima persona da Javier Sicilia , il poeta, il cui figlio è stato assassinato dalla delinquenza organizzata il 28 aprile scorso. Una iniziativa, che attorno alla figura simbolica di Javier Sicilia, ha coinvolto un ampissimo ventaglio di organizzazioni della società civile, provenienti da tante origini diverse sia geografiche che politiche, oltre alle organizzazioni delle vittime, i sopravvisuti di questa assurda “guerra al narcotraffico”.

Una Carovana, partita dalle vicinanze di Città del Messico, che sta svolgendo un lungo tragitto di oltre 2000 chilometri per arrivare a Ciudad Juarez al confine con gli Stati Uniti. La Carovana sta toccando diverse città, i “punti del dolore”, in cui la criminalità e la “guerra al narcotraffico” stanno mietendo vittime tra la popolazione civile.

Si arriverà a Ciudad Juarez il 10 giugno dove è convocata l'assemblea nazionale per la firma del cosidetto “patto nazionale cittadino”, che era stato presentato lo scorso 8 maggio nella mega-manifestazione che si era svolta a Città del Messico. Un “patto” diviso in 6 punti in cui ci sono delle proposte veramente molto concrete da parte della società civile nei confronti del Governo Messicano.

Un “patto cittadino” perchè si fermi tutta questa violenza e si inizi un lento ma definitivo ritiro delle truppe dell'esercito dal territorio, una smilitarizzazione della società. Perchè si crei un riconoscimento delle vittime non solo basato sugli assurdi numeri degli oltre 40.000 morti ma sulla dignità delle vittime. Ed infine perchè si implementino i meccanismi di partecipazione cittadina nelle decisioni a livello nazionale.

Questo “patto”, però oltre a rappresentare questi punti e queste esigenze nei confronti del governo federale, del potere legislativo ed anche del potere giudiziario, indica anche dei tempi precisi. Dopo la firma del “patto”, si comincerà il conto alla rovescia verso la resistenza civile e pacifica. Una sorte di contrappeso che la società civile sta decidendo di fronte all'inoperosità del governo.

Il governo sta dimostrando totale insensibilità di fronte alle richieste di questa Carovana e le mobilitazioni di queste settimane. Nella giornata di ieri la polizia federale è entrata senza autorizzazioni ed ha fatto una perquisizione, una sorte di saccheggio nella sede di un Centro per i diritti umani a Ciudad Jaurez. Il che non è solo una provocazione evidente da parte del governo federale ma anche un segnale chiaro della possibilità, come denunciato dalla Carovana, che ci siano altre aggressioni e non solo da parte delle autorità .

L'appuntamento importante è venerdì 10 giugno a Ciudad Juarez. Il giorno dopo ci sarà un incontro bilaterale tra la Carovana e le organizzazioni della società civile americana, che hanno raccolto l'appello dei messicani nel dire che siamo corresponsabili entrambi le società del grave problema del narcotraffico, della rottura del tessuto sociale che sta provocando questa enorme circolazione di sostanze “illecite”, ma anche della militarizzazione e di tutte le vittime a cui sta conducendo questa “guerra al narcotraffico”.

A partire dal 12 giugno si vedrà quale sarà la risposta del governo

Fino ad ora, come dicevo il governo, ha mostrato totale insensibilità di fronte a questa situazione anzi è iniziata la campagna per le elezioni del prossimo anno. Vedremo quali saranno le possibilità di crescita di questo movimento, estremamente composito, sanamente contraddittorio, con una dialettica molto forte, molto accesa al suo interno ma con un obiettivo chiaro cioè quello di costruire una società smilitarizzata, di dare corpo ad un tessuto sociale sano e democratico. 

Estate 2011 l'Associazione Ya Basta va in Messico

Vai alla presentazione del viaggio

Bookmark and Share

Messico - Carovana per la pace con giustizia e dignità 3 giorno a cura di Desinformemonos

Messico - Carovana per la pace con giustizia e dignità 2 giorno a cura di Desinformemonos

Messico - Carovana per la pace con giustizia e dignità 1 giorno a cura di Desinformemonos

Messico - Carovana per la giustizia e la dignità 4 giorno

Messico - Carovana per la giustizia e la dignità 6 giorno

Messico - Carovana per la giustizia e la dignità 7 giorno