Mondi

3331 risultati Rss Feed
Svolta in Argentina: la Camera depenalizza l'aborto!

Svolta in Argentina: la Camera depenalizza l'aborto!

14 / 6 / 2018
Giornata storica in Argentina, la camera dei deputati ha votato a favore della legalizzazione dell’aborto. Dopo oltre 22 ore di discussione in aula, i voti a favore sono stati 129, quelli contrari alla legge 125, 1 solo astenuto. Durante la lunghissima seduta hanno preso parola quasi tutti i deputati. Il fronte antibortista, sostenuto dalla Chiesa e trasversale al Congreso, ... »
The nerd's turn - Lotte per università democratiche in Polonia

The nerd's turn - Lotte per università democratiche in Polonia

14 / 6 / 2018
Continua l'occupazione del rettorato dell'Università di Varsavia. A pochi giorni dalla votazione in Parlamento di una legge che vuole ridimensionare l'autonomia delle università polacche in linea con le ristrutturazioni neoliberiste delle accademie europee, centinaia di studenti stanno portando solidarietà a questa storica iniziativa. Erano trent'anni che un'azione come ... »
Mondiali in Russia, tra hooligans, razzismo e omofobia

Mondiali in Russia, tra hooligans, razzismo e omofobia

13 / 6 / 2018
La ventunesima edizione dei mondiali di calcio, che si terranno in Russia, sta per accendere i motori: i mondiali degli hooligans, dell'omofobia e del razzismo. La partita inaugurale sarà tra la padrona di casa e l'Arabia Saudita, due paesi che già al loro interno riflettono parecchie contraddizioni in materia di diritti umani. Per il governo russo e per gli organizzatori  ... »
Elezioni in Slovenia, vince il fronte xenofobo di Janez Jansa

Elezioni in Slovenia, vince il fronte xenofobo di Janez Jansa

13 / 6 / 2018
Nelle elezioni in Slovenia ha trionfato il fronte xenofobo rappresentato dal Partito Democratico Sloveno di Janez Jansa, appoggiato da Victor Orban. Abbiamo parlato di questo esito elettorale e delle derive politiche che ne derivano insieme a Gal Kirn, sloveno, oggi studia come post dottorato in Storia presso la fondazione Alexander von Humboldt di Berlino. Viene da Lubiana, ... »
Together

Together

Note sulle lotte femministe in Polonia

6 / 6 / 2018
Alla luce dello storico risultato del referendum sull’aborto in Irlanda, volgiamo lo sguardo ad un altro Paese che sta ancora lottando per vedere riconosciuti i propri diritti: la Polonia. Dal 2016 la Polonia è al centro dell’attenzione internazionale per la strenua e diffusa battaglia portata avanti dai movimenti femministi. L’attacco ai diritti di autodeterminazione e ... »
Senza seggi elettorali né partiti: i popoli indigeni messicani che cercano di autogovernarsi.

Senza seggi elettorali né partiti: i popoli indigeni messicani che cercano di autogovernarsi.

4 / 6 / 2018
Dopo sette anni di autogoverno coi propri usi e consuetudini, Cherán contagia più comunità che aspirano a governarsi senza partiti. La maggioranza ha attuato una serie di misure legali e azioni politiche perché lo Stato messicano riconosca il loro modello di governo.Nei comizi più grandi della storia del Messico, nei quali si disputeranno 3406 incarichi pubblici, per ... »
Occupazioni universitarie in Cile e sfide del femminismo intersezionale

Occupazioni universitarie in Cile e sfide del femminismo intersezionale

30 / 5 / 2018
Traduciamo e ripubblichiamo questo articolo di due compagne cilene, Alexia Vásquez e Paulette Jara, originalmente uscito sul sito femminista argentino marcha.org. Il pezzo propone un’interpretazione della ola feminista cilena, che da circa un mese vede scioperi e occupazioni universitarie in tutto il paese. Iniziato il 17 aprile, con la occupazione dell’Universidad ... »
Uno spunto d’analisi critica sul proseguimento del camminino di Cig, Cni ed Ezln

Uno spunto d’analisi critica sul proseguimento del camminino di Cig, Cni ed Ezln

29 / 5 / 2018
Le elezioni per la poltrona di presidente del Messico sono alle porte. Il primo luglio infatti terminerà questa campagna elettorale che ha visto, per la prima volta, il tentativo dell’EZLN, attraverso la collaborazione con il Congreso Nacional Indigena, di incunearsi all’interno della politica ufficiale. Un tentativo che si è fermato in febbraio quando le regole imposte ... »
France, zone à défendre

France, zone à défendre

25 / 5 / 2018
Da quasi tre mesi i movimenti sociali in Francia producono un turn-over di azioni sia in piazza che nei luoghi di studio o sul posto di lavoro, con scioperi articolati sulla base di un'agenda ormai stagionale.Nonostante la costante disinformazione e la censura dei media, l'attacco persistente di Macron e del "suo mondo" contro lavoratori, studenti, precari, immigrati, la ... »
Nuovo attacco militare alla Zad

Nuovo attacco militare alla Zad

17 maggio. Alle 4e46 l'allerta è scattata. Un'altra ondata di uomini in divisa, decine di mezzi blindati, elicotteri, droni, hanno invaso la Zad di Notre-Dame-des-Landes.

18 / 5 / 2018
L'operazione militare per tentare di espellere le persone che vivono nella Zad e per distruggere le loro abitazioni, un'altra decina per adesso, era prevista dal giorno dell'incontro alla prefettura di Nantes per «presentare i dossier nominali dei progetti» agricoli e no allo scopo di rispettare lo «Stato di diritto» imposto dal governo. La macchina militare è diventata ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 334