Jesi (An) - Presentazione "Radio senza Muri"

Il progetto di una radio comunitaria promosso da YaBasta! Marche

27 / 12 / 2011

Progetto “Radio senza Muri

Mercoledì 28 dicembre al Palazzo dei Convegni di Jesi  presentazione all'interno della Rassegna “Malati di niente".

ore 17 - presentazione del progetto a cura di Ya Basta! Marche

ore 17.30 - visione del film "LT 22 Radio La Colifata"  (Argentina 2008, 90' ) di Carlos Larrondo e musiche di Manu Chao, con sottotitoli in italiano.


Il progetto verrà avviato nei primi mesi del 2012, la prima fase consisterà nella formazione degli operatori della radio e sarà curata da Radio La Colifata (Buenos Aires) già ospite della Rassegna "Malati di Niente" (2004/2009).

L’ Associazione Ya Basta Marche ha partecipato al bando del CSV (Centro Servizio Volontariato) Marche, presentando un progetto inerente la creazione di una Radio Comunitaria nel territorio jesino.

Comunitaria poichè intesa come luogo di incontro, di relazione, dove chi ne senta la necessità possa esprimere le proprie idee, i propri sentimenti e creare un vero confronto con la comunità, per conoscere e riflettere sui diversi temi appartenenti tutti alla  stessa condizione umana.

La radio vuole essere un punto di incontro per persone che si usa definire aventi un disagio sociale e persone che si usa definire normali. Il progetto prende spunto dall’ eccezionale esperienza di Radio la Colifata,  in onda da 20 anni, che trasmette dai giardini dell’ Ospedale Borda di Buenos Aires; la radio ha dato la possibilità di far sentire fuori dalle mura del nosocomio le difficoltà di tante persone chei vi sono ricoverate

La radio diventa quindi uno strumento terapeutico dove i soggetti coinvolti vedono affiorare la consapevolezza di essere in grado di assumere una funzione politica nella propria comunità di riferimento. Contestualmente la radio assume la valenza di una piazza aperta dove riflettere, discutere, organizzarsi e costruire un rapporto dialogico con la comunità la quale viene posta nella situazione di interagire ed esprimersi. Inoltre la creazione di una radio nella quale sono coinvolte realtà associative diverse che operano sul territorio contribuisce all’opera di stimolo delle realtà di volontariato esistenti e alla creazione di reti e nuovi rapporti di collaborazione.

Il progetto è stato approvato dalla commissione esaminatrice del CSV Marche nel mese di ottobre e da quel momento le associazione lavorano per portarlo avanti.

Si inizierà con un corso di formazione gestito dallo Psicologo Alfredo Olivera, fondatore di Radio la Colifata, e si proseguirà con la realizzazione della radio, avendo come appoggio la già esistente Radio TLT, del Centro di Aggregazione Giovanile di Jesi, gestito dalla Cooperativa Sociale Costess. Il corso si svolgerà all'ostello Villa Borgognoni.

Il progetto ha come capo fila l’associazione Ya Basta! Marche e vede la partecipazione di più di 20 partners, che hanno aderito a questa idea e che sono espressione del mondo dell’ associazionismo, delle radio alternative di diverse città italiane, di radio locali ed enti del territorio jesino.

Ecco l'elenco dei partners:

Ass.ne Falcatraz Onlus Falconara M, Ambasciata dei Diritti Ancona, Csa TNT Jesi, Ass.ne Libera Jesi,  Polisportiva Asiamente Jesi, Ass. Casa delle Culture Jesi, Arci Jesi-Fabriano, Ass.ne Antigone Marche, DSM  Jesi, Comune di Jesi, Ambito Territoriale Sociale IX, COOSS Marche, Radio Incredibile Grottammare, Radio Fragola Trieste, Radio Sherwood  Padova, Radio Collega-menti Pisa,  Radio Stella 180 L'Aquila, Radio Ondattiva  Bari , Psicoradio Bologna, Radio Aut  Fermo, Caffè Basaglia di Torino e la  Fondazione Franca e Franco Basaglia Venezia-Roma.

Esperienze molto importanti per la piena funzionalità della comunicazione di rete sono state il convegno della salute mentale "Impazzire si può" svoltosi a Trieste a giugno 2011 e il convegno "Cronisti della mente" organizzato da Psicoradio Bologna nel giorno del loro 5° anniversario.

Tutto questo ha dato modo di conoscere le esperienze di altre realtà che lavorano in tutta Italia; giornate di dibattiti e confronto tra operatori della radio, utenti, e operatori sociali , con la necessità di costruire un modo  diverso di comunicare e relazionarsi, e cominciare a lavorare per un mondo nel quale tutti possano avere uno  spazio vitale nella terra che ospita.

Associazione Ya Basta! Marche

Bookmark and Share