Gallery

Trento - Apre CiclOstile officina popolare

Per inaugurare la ciclofficina riapre anche il Cinemafutura con la rassegna "Giro in bici"

15 / 11 / 2012

Dopo settimane di restauro della stanza ecco che finalmente sabato apre la nuova ciclOfficina del Centro Sociale Bruno!

E per inaugurla domani al Cinemafutura parte la nuova rassegna di film dal titolo "Giro in bici" con la proiezione ad ore 21 del capolavoro Ladri di biciclette di Vittorio De sica (programma completo: http://centrosocialebruno.it/node/17843)

:::::::::::::::::::::::::::::::

Vi aspettiamo dunque per la prima apertura di CiclOstile

SABATO 17 NOVEMBRE 2012 dalle 10 alle 13
al primo piano del Centro Sociale Bruno

L'apertura sarà ogni sabato mattina dalle 10 alle 13 durante le Colazioni Rebeldi da Zapata e ogni mercoledì sera dalle 18 alle 21 durante le serate dell'Enolibreria da Jurka!

Il manifesto della CiclOstile:

Sovversione, liberazione dalle oppressioni, candore e purezza della lotta, ma anche fantasia: pedalare per la città!
Liberiamoci dal traffico, lottiamo contro l'inquinamento della nostra aria, liberiamoci dal petrolio e dalle sue guerre, liberiamoci dagli sprechi e dal consumismo produci-consuma-crepa, liberiamoci dalla cellulite: pedaliamo!

Con la bici in città ci si sposta più velocemente, non si inquina e si fa anche movimento. In breve: si vivono diversamente lo spazio e i rapporti sociali.

Per incrementare la mobilità sostenibile, in antitesi all'odierna industria dei trasporti che crea traffico e inquinamento...

Per chi ama sporcarsi di grasso, per chi vuole la bici sempre in perfette condizioni, per chi non ha soldi per andare dal meccanico, per chi vuole imparar-facendo, per chi vuole resuscitare la bici sepolta in cantina, per scambiarsi idee e consigli a pedali, per incontrare compagni per lottare e per ciclo-viaggiare...

… per questo al C.S.O. Bruno nasce la ciclofficina popolare CicloOstile.

In ciclofficina puoi imparare a riparare, assemblare e modificare da solo la tua bicicletta.
La ciclofficina si basa sullo scambio di esperienze e sulla libera circolazione dei saperi, sull'idea di non vivere e non alimentare un sistema fondato sul petrolio, sulle guerre, sul profitto dei beni comuni, sullo sfruttamento indiscriminato del pianeta e degli esseri umani.

La ciclofficina non è un negozio: i volontari non riparano biciclette, ma aiutano a farlo, non si vendono e non si acquistano bici.

Questo spazio mette in primo piano i nostri stili di vita, partendo da quei piccoli cambiamenti che incidono realmente sulla quotidianità di tutti noi, dalla consapevolezza di realizzare attraverso la bicicletta una società più sana, più equa, più giusta, che rimetta al centro della vita sociale e politica la persona e l’ambiente.

Raccogliamo bici e pezzi di ricambio usati: per questo, in linea di massima, non disponiamo di ricambi nuovi. Tutte le attività sono gratuite, ma puoi lasciare una libera offerta che ci servirà ad acquistare materiali e attrezzi.
Promuoviamo così una mobilità a costo zero, rendendo accessibile a tutti il mezzo più ecologico ed efficiente mai inventato dall'uomo.
Si impara facendo!

La ciclofficina inoltre si sostiene con i soli contributi volontari sottoscritti dei frequentatori (sia in Euro che in bici/attrezzi/ricambi, nonché in natura, tempo, ironia, carboidrati, ecc…).

El Socialismo Puede Llegar Solo En Bicicleta!
José Antonio Viera Gallo

More info: www.centrosocialebruno.it

Bookmark and Share