Mali

15 risultati Rss Feed
Francia - Gendarme in Africa

Francia - Gendarme in Africa

Dopo la Costa d'Avorio, la Libia e il Mali, l'ONU e il vertice africano all'Eliseo sanciscono il ruolo della Francia nei paesi politicamente fragili del continente.

7 / 12 / 2013
 Le grandi linee date alla missione "Sangaris" (dalla lingua Sanga, usata in Centrafrica insieme al francese) sono state espresse da François Hollande in concomitanza con l'avvallo ONU all'invio dei 1200 soldati francesi in RCA annunciati dal ministro degli esteri francese : " Quello che dobbiamo fare è trovare una soluzione umanitaria che passerà da una fase di messa in ... »
Mali, il conflitto armato continua

Mali, il conflitto armato continua

i tuareg giocano un ruolo fondamentale

di Bz
24 / 2 / 2013
Giovedì un gruppo di militanti islamici ha attaccato la città di Gao, nel centro del Mali. I soldati dell’esercito governativo maliano sono rimasti inchiodati per sei ore nelle loro caserme dal fuoco di armi automatiche e di missili. Soltanto l’intervento dei soldati francesi ha costretto i ribelli a ritirarsi. Secondo il WSJ, questo attacco è la prova che i gruppi ... »
Il fragile ruolo della Francia in Mali

Il fragile ruolo della Francia in Mali

3 / 2 / 2013
In Mali, la Francia ha un ruolo molto incerto, ben lontano dalla "grandeur".Il processo di ricostruzione dello Stato maliano, come in altri paesi occupati militarmente da forze militati occidentali come l' Irak e la Libia, parla di quanto sia "vasto il programma", lo storytelling del "teatro delle operazioni" non è quello che ci raccontano.La risoluzione adottata dall'ONU ... »
Mali - La Francia da spettacolo di grandeur

Mali - La Francia da spettacolo di grandeur

La guerra ritorna ad essere carsica

3 / 2 / 2013
La force de frappe francese ha riconquistato il nord del Mali con la forza dei mezzi corrazzati ed i bombardamenti mirati, l'esercito maliano e quello dei paesi africani hanno fatto la manovalanza e il lavoro sporco, come più sotto riportiamo.Hollande, ieri, ha fatto visita ai governanti maliani, ufficializando il protettorato francese sull'area, e al suo esercito in ... »
Mali. prima piromani, poi pompieri

Mali. prima piromani, poi pompieri

28 / 1 / 2013
di Anne-Cécile Robert - traduzione di Geraldina Colotti Deciso «d'urgenza», per «combattere il terrorismo», l'intervento francese in Mali ha il sapore delle cose già viste. Torna in mente soprattutto l'Afghanistan e il discorso brandito dal presidente George Bush con il ben noto successo, visto che le truppe occidentali si ritirano oggi penosamente da quel ... »
Mali, l'offensiva francese accompagnata da bombardamenti ed esecuzioni

Mali, l'offensiva francese accompagnata da bombardamenti ed esecuzioni

MALI, I TIMORI DI AMNESTY DIVENTANO REALTA'

22 / 1 / 2013
A una settimana dall'inizio dell'offensiva francese in Mali si affaccia il volto più odioso della guerra: le violenze sui civili. Commesse dalla guerriglia islamista, cosa già nota da tempo, ma anche dalle forze regolari maliane. Una denuncia che si basa su prove raccolte dalle maggiori organizzazioni per la difesa dei diritti umani e che comincia a fare i conti anche ... »
Un deserto chiamato guerra

Un deserto chiamato guerra

Il modello sociale occidentale ha perso attrattiva

19 / 1 / 2013
di Gian Paolo Calchi Novati[..........]Le motivazioni della guerra, nel duplice significato di cause e obiettivi, sono già state sviscerate: il jihadismo, le materie prime, lo spazio, il prestigio, l'impiego di armi vecchie da consumare e di armi nuove da provare. Nessuna guerra nasce da una sola causa e insegue un unico obiettivo. Senza nemmeno discutere il merito della ... »
La guerra in Mali, gli scenari algerini e l'"impegno"italiano

La guerra in Mali, gli scenari algerini e l'"impegno"italiano

18 / 1 / 2013
Restano ancora molto confuse ( .. e resteranno così) le dinamiche ed il bilancio dei morti dell'operazione condotta dalle forze algerine per liberare gli ostaggi nel sito di In Amenas, da cui viene estratto un sesto della produzione di gas del paese e che è gestito dalla BP britannica con la Sanatrach,gruppo algerino degli idrocarburi e la norvegese Statoil. Intorno alla ... »
Mali e Azawad: l’unica cosa certa sono le bugie che ci raccontano.

Mali e Azawad: l’unica cosa certa sono le bugie che ci raccontano.

L'11 gennaio 2012 delle "forze armate internazionali”, circa 3300 uomini(tra cui francesi in primis, ma anche statunitensi e tedeschi), si aggiungono alle forze armate del Mali, per “risolvere” la questione dei touareg nel nord, che il 6 aprile 2012 hanno dichiarato formalmente e fisicamente l’indipendenza della regione chiamata Azawad.

17 / 1 / 2013
Dall'intervento militare internazionale contro i touareg ne ero a conoscenza già diversi mesi prima che questo realmente accadesse.Procediamo con ordine.Quache mese fa leggevo un articolo su repubblica.it dove si riportava un comunicato dell’attuale presidente ad interim del Mali Dionkunda Traore(divenuto “presidente” dopo un colpo di stato da parte di una giunta ... »
L'orecchio di Dioniso

L'orecchio di Dioniso

La Sicilia e tutta l'Italia quale retroterra logistico per le guerre d'Africa

di Bz
17 / 1 / 2013
Leon Panetta, segretario della Difesa americana ed ex direttore della CIA, è stato, ieri, in visita in Italia, ha incontrato il ministro della Difesa generale Di Paola e quello degli Esteri Terzi. Come abbiamo già scritto la Francia, che è intervenuta da una settimana in Mali, lo ha fatto per sé, per garantirsi lo sfruttamento delle risorse minerarie, in particolare ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2