Serbia

14 risultati Rss Feed
Il confine di Bapska e il campo di Opatovac

Il confine di Bapska e il campo di Opatovac

Reportage dalla staffetta #overthefortress dal confine tra Croazia e Serbia

25 / 9 / 2015
A Bapska, una dei paesi al confine tra Croazia e Serbia, la situazione era fino a ieri sera congestionata. E’ vietato l’accesso ai giornalisti, e solo Croce Rossa, UNHCR e volontari possono avvicinarsi alla frontiera.Al nostro arrivo, alle prime ore del pomeriggio, già un migliaio di persone sono bloccate in mezzo alla strada, sotto il sole; davanti la polizia croata in ... »
Opatovac: la lunga attesa

Opatovac: la lunga attesa

Reportage dalla staffetta #overthefortress dal confine tra Serbia e Croazia

23 / 9 / 2015
Opatovac, 23 settembre 2015 - Continua il percorso ad ostacoli per raggiungere la Germania e in generale il nord Europa, meta ambita da quasi tutti i migranti.La situazione davanti al campo profughi è concitata, a seguito dall'apertura del confine serbo migliaia di persone si stanno dirigendo verso il centro di identificazione, nella speranza di ricevere cure e cibo. Dal ... »
Tovarnik - Sospesi tra i confini chiusi alle porte d'Europa

Tovarnik - Sospesi tra i confini chiusi alle porte d'Europa

La staffetta #overthefortress giunge a Tovarnik, al confine tra Serbia e Croazia, dove continuano ad arrivare migliaia di migranti che restano sospesi per giorni in attesa di ripartire. Senza sapere per dove.

20 / 9 / 2015
La fila in attesa dell'arrivo dei pullman si ingrossa a vista d'occhio. I migranti lasciano le loro valigie a “tenere il posto” mentre si riparano all'ombra o si rifocillano grazie alla distribuzione efficiente di generi di prima necessità dei volontari tedeschi e croati. Il flusso di persone in arrivo a Tovarnik è costante, il confine con la Serbia da questa mattina è ... »
Dov’è l’umanità dell’Europa?

Dov’è l’umanità dell’Europa?

Reportage dalla staffetta #overthefortress: confini chiusi, proteste ed assenza di informazione

19 / 9 / 2015
"Quanti bambini sono ancora presenti?" Bilal ci risponde un centinaio. Ne vediamo parecchi aggirarsi tra le tende, i più piccoli, nati pochi mesi fa, sono accuditi amorevolmente dalle madri, al riparo dal sole cocente che sfiora i 40°. Partorire e nascere in un viaggio così duro e provante: solo a pensarci fa venire i brividi. È la testimonianza di quanta forza e coraggio ... »
La corsa verso il confine

La corsa verso il confine

Racconti da #overthefortress, staffetta ai confini della fortezza Europa

14 / 9 / 2015
Röszke, 14 settembre 2015 - Dopo una decina di giorni dal nostro ultimo viaggio, siamo tornati al confine serbo-ungherese. Al nostro rientro un’altra delegazione era partita per Budapest ed ha partecipato alla #freedommarch verso l’Austria e la Germania.Ora vogliamo dare una continuità a questa sorta di staffetta spontanea con #overthefortress (english version), per ... »
In transito

In transito

Racconto e fotografie di MeltingPot dai campi rifugiati a Subotica e a Kanjiža in Serbia /confine con l’Ungheria

29 / 8 / 2015
Siamo arrivati a Subotica con il buio. Dopo un lungo viaggio abbiamo raggiunto la cittadina più vicina al confine con l’Ungheria e alla recinzione che, il Primo Ministro Viktor Orbán, sta facendo costruire a pochi kilometri da qui. Una "barriera" di rete metallica e filo spinato che, a quanto ha assicurato il Premier ungherese, sarà finita entro il 31 agosto. Dovrebbe ... »
Serbia - Albania non è solo una partita di calcio

Serbia - Albania non è solo una partita di calcio

Le partite di calcio come quella tra Serbia e Albania diventano scontri tra nazionalismi

17 / 10 / 2014
Siamo al minuto 42 della partita tra Serbia ed Albania, valida per le qualificazioni agli europei 2016. L'arbitro Martin Atkinson interrompe il match dopo che un drone raffigurante la mappa della Grande Albania ha attraversato il terreno di gioco. Il gesto, percepito come una grande provocazione di stampo nazionalista da parte dei tifosi serbi, provoca l'immediato lancio di ... »
La dura vita del gaypride a Belgrado

La dura vita del gaypride a Belgrado

Domenica si è tenuto a Belgrado il gaypride, circondato da carri armati e 7000 poliziotti per evitare gli attacchi dei nazionalisti.

30 / 9 / 2014
Domenica 28 settembre è stato il primo gaypride tenutosi a Belgrado senza feriti e grossi incidenti, protetto da 7000 poliziotti di fronte a una partecipazione di 2000 persone, con la presenza di quattro ministri, membri dell'opposizione, del sindaco e degli ambasciatori USA e di alcuni paesi europei. L'ultima volta che una manifestazione organizzata dalla comunità LGBT ha ... »
Serbia, 15 anni dopo i bombardamenti, tra corruzioni e movimenti per l'ugualianza.

Serbia, 15 anni dopo i bombardamenti, tra corruzioni e movimenti per l'ugualianza.

Con fatica sta emergendo una nuova generazione di attivisti che guarda ai movimenti europei, che rilegge gli anni dei conflitti nazionalisti, che pratica la critica la gestione del Potere.

14 / 5 / 2014
Continua il nostro viaggio attraverso i Balcani con una tappa in Serbia, a Belgrado dove intervistiamo Matija Mendenica, 28 anni, laureato in Sociologia ed attivista dell’organizzazione “Marks21”.1 -   A quindici anni dai bombardamenti della Nato e la fine della guerra in Serbia, qual è stato il peso di questo evento storico nel paese? Nel lasso di tempo intercorso da ... »
Per Jovanka Budisavljević Broz

Per Jovanka Budisavljević Broz

25 / 10 / 2013
Da alcuni giorni, a Belgrado, è morta a 89 anni Jovanka Budisavljević Broz, vedova del maresciallo Tito. Nata nel 1924 da una famiglia contadina, Jovanka  ha partecipato al movimento partigiano jugoslavo, arrivando a far parte dello staff del Maresciallo Tito. Il matrimonio con il leader jugoslavo, di trentadue anni più anziano di lei, fu celebrato nel 1952.Negli ultimi ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2