Carovana Messico 2017

Una nuova carovana in Messico Le rotte dei ribelli: viaggio tra i migranti centroamericani e gli indigeni zapatisti” prevista nei giorni compresi tra il 13 e il 24 novembre, organizzata dall'Associazione Ya Basta Êdî Bese​ in collaborazione con il Progetto Melting Pot Europa​ e la campagna Overthefortress.

21 / 9 / 2017

Messico - Viaggio sulle rotte dei ribelli

La carovana è promossa dall'Associazione Ya basta! Êdî bese! dal 13 novembre a Città del Messico
Nel 2017 il numero di migranti centroamericani che hanno tentato di raggiungere gli Stati Uniti è diminuito. Di certo non perché le condizioni dei ... »

Marocco

Troverai QUI tutti gli approfondimenti legati alle vicende su Hirak

20 / 9 / 2017

Appello dei marocchini residenti all’estero in solidarietà con i prigionieri politici marocchini e il Hirak

Il movimento per la giustizia sociale in Marocco Hirak [1] è ancora dietro le sbarre, perciò condividiamo questo appello dalla diaspora marocchina ... »

Mapuche

19 / 9 / 2017

Benetton: El patrón

È il più grande proprietario terriero privato del paese nonché il potere economico che sta dietro alla repressione contro i mapuche. È stato ... »

No G20 di Amburgo

18 / 9 / 2017

Da Billwerder non è tutto. #NoG20

Una conversazione con Maria Rocco, una delle compagne arrestate durante le mobilitazioni contro il G20 tenutesi ad Amburgo lo scorso luglio
Riportiamo in questo articolo le riflessioni che abbiamo fatto qualche giorno fa in compagnia di Maria, del Postaz di Feltre, una delle compagne ... »

Tunisia

18 / 9 / 2017

La rivoluzione rubata in Tunisia

Riprendiamo da Qcodemag.it un approfondimento di Clara Cappelli, economista ed esperta di Medioriente, sulla legge di riconciliazione, già trattata ... »

Sin Bajar La Mirada

A cura dell'Associazione Ya Basta! Êdî Bese!

QUI tutti gli articoli della rubrica

Link Utili

Melting Pot Europa

Eco Magazine

No Grandi Navi

English Version - READ: Venice – Angry Animals against climate chaos

QUI il video dell'iniziativa

18 / 9 / 2017

Venezia - Angry animals against Climate Chaos

Animali provenienti da diversi angoli del globo si incatenano ad una grande nave da crociera alla stazione Marittima di Venezia
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato giunto in redazione che rivendica un'azione compiuta questa mattina a Venezia. Diversi attivist* - che indossavano delle maschere da animali - si sono incatenat* alla carena di una nave da crociera ormeggiata al porto e hanno srotolato uno striscione che riportava la frase "Save the planet, save the lagoon. Stop climate chaos, stop cruise ships" accendendo inoltre dei fumogeni. L'iniziativa è stata promossa anche per rilanciare l'appuntamento europeo lanciato dal Comitato No Grandi Navi previsto per ... »

Eng - Fra Esp - Deutch

21 / 7 / 2017

Venezia 23-24 Settembre. Appello europeo ai movimenti per la difesa dei territori, la giustizia ambientale e la democrazia.

Il Comitato No Grandi Navi invita alle giornate europee dei movimenti per la difesa dei territori.
Venezia è, da oltre mille anni, città simbolo dell'equilibrio tra uomo e natura, la sua magia origina e vive nella e della straordinaria compenetrazione di artificio e natura, pietra e acqua, città e Laguna. Questo fragile equilibrio è seriamente minacciato dalla macchina del turismo di massa, di cui le grandi navi da crociera sono una delle peggiori espressioni: navi fuori scala, inquinanti, pericolose per l'incolumità di una città patrimonio Unesco, simboli galleggianti dell'arroganza delle multinazionali e della corruzione di ... »

English version - International assembly of european movements for the defence of the territory, environmental justice and democracy

15 / 9 / 2017

Assemblea europea dei movimenti per la difesa dei territori, la giustizia ambientale e la democrazia

Venezia 23 settembre 2017 - h 15:00 - S.a.L.E. Docks, Magazzini del Sale, Dorsoduro 265
A Venezia, mentre combattiamo il passaggio delle grandi navi da crociera, sentiamo immediatamente di essere impegnati in qualcosa di più di una "semplice" lotta ambientalista. In questa città, dove le strade sono fatte d'acqua, battersi per la salvaguardia dell'ecosistema lagunare significa automaticamente battersi per il diritto alla città, per la difesa del suo spazio pubblico, per evitare la distruzione di uno stile di vita unico che è prezioso patrimonio comune.  "We are water", dicono i Protectors di Standing Rock. Questa ... »

Kurdistan

21 / 9 / 2017

Kurdistan - Un voto che non vuole nessuno

Il referendum del 25 settembre sull’indipendenza del Kurdistan iracheno rischia di trascinare la regione in un nuovo conflitto armato; il ruolo di Iran e Stati Uniti; le responsabilità politiche di Massoud Barzani
Sono ormai settimane che generali e diplomatici iraniani e americani scorrazzano su e giù per il Bashur (Kurdistan iracheno) con l’unico obiettivo di convincere i curdi, un importante alleato nella lotta all’Isis, a posticipare o addirittura cancellare il referendum sull’indipendenza indetto e previsto per il prossimo 25 settembre. Sia il Generale Qassem Soleimani, il comandante delle potentissime Quds Force iraniane e uomo cardine della politica estera di forza di Teheran in Siria e in Iraq, sia l’inviato speciale della Coalizione ... »

Barcellona

Leggi qui: Barcellona - Sfidare la paura dell'orrore dopo l'attentato sulla Rambla della città catalana di Fabio Mengali

Leggi un articolo pubblicato su ThomasProject.net "In Catalogna: Un’altra “dimissione” dalla politica" di Rosario Scandurra

21 / 9 / 2017

Referendum in Catalogna. L’onda lunga della ragion di Stato in quattro scene (Atto I)

Al peggio non c’è mai fine, e tante volte lo si può prevedere dalla banalità di alcuni atteggiamenti, soprattutto se ad assumerli sono persone di poco spessore politico e inettitudine retorica come Mariano Rajoy, attuale Presidente della Spagna. Già dalle ventiquattro ore successive all’attentato del 17 agosto di Barcellona, il Partido Popular locale, con richiami nazionali, cominciava a collegare l’accaduto con il tema dell’indipendentismo. Da qui si è data una spirale di decisioni progressivamente più gravi. Nell’ultimo mese ... »

Carovana Messico 2017

Una nuova carovana in Messico Le rotte dei ribelli: viaggio tra i migranti centroamericani e gli indigeni zapatisti” prevista nei giorni compresi tra il 13 e il 24 novembre, organizzata dall'Associazione Ya Basta Êdî Bese​ in collaborazione con il Progetto Melting Pot Europa​ e la campagna Overthefortress.

21 / 9 / 2017

Messico - Viaggio sulle rotte dei ribelli

La carovana è promossa dall'Associazione Ya basta! Êdî bese! dal 13 novembre a Città del Messico
Nel 2017 il numero di migranti centroamericani che hanno tentato di raggiungere gli Stati Uniti è diminuito. Di certo non perché le condizioni dei ... »

Marocco

Troverai QUI tutti gli approfondimenti legati alle vicende su Hirak

20 / 9 / 2017

Appello dei marocchini residenti all’estero in solidarietà con i prigionieri politici marocchini e il Hirak

Il movimento per la giustizia sociale in Marocco Hirak [1] è ancora dietro le sbarre, perciò condividiamo questo appello dalla diaspora marocchina ... »

Mapuche

19 / 9 / 2017

Benetton: El patrón

È il più grande proprietario terriero privato del paese nonché il potere economico che sta dietro alla repressione contro i mapuche. È stato ... »

No G20 di Amburgo

18 / 9 / 2017

Da Billwerder non è tutto. #NoG20

Una conversazione con Maria Rocco, una delle compagne arrestate durante le mobilitazioni contro il G20 tenutesi ad Amburgo lo scorso luglio
Riportiamo in questo articolo le riflessioni che abbiamo fatto qualche giorno fa in compagnia di Maria, del Postaz di Feltre, una delle compagne ... »

Tunisia

18 / 9 / 2017

La rivoluzione rubata in Tunisia

Riprendiamo da Qcodemag.it un approfondimento di Clara Cappelli, economista ed esperta di Medioriente, sulla legge di riconciliazione, già trattata ... »

Sin Bajar La Mirada

A cura dell'Associazione Ya Basta! Êdî Bese!

QUI tutti gli articoli della rubrica

Link Utili

Melting Pot Europa

Eco Magazine

Think

16 / 9 / 2017

Narrazioni violente - Come incentivare razzismo e cultura dello stupro in Italia

La cronaca di questi giorni è riuscita a far emergere ancora una volta il meglio della cultura dello stupro nel nostro paese.  Il racconto degli ... »

Twitter

Per info e segnalazioni redazione@globalproject.info

Migrazioni e accoglienza

Oltre 15 mila persone, provenienti da diverse parti della Germania e del resto d'Europa, hanno sfilato sabato 16 settembre a Berlino. Il corteo è stato lanciato dalla piattaforma "We'll Come United" ed aveva come temi principali la libertà di movimento e il dissequestro della nave Iuventa. 

La manifestazione ha toccato diversi aspetti politici legati alle migrazioni, soprattutto rispetto alla criminalizzazione di migranti ed attivisti che l'Unione Europea, e tutti gli Stati membri, stanno esercitando con sempre più veemenza.

***

Leggi gli approfondimenti sull'accordo Italia-Libia su Meltingpot.org

Endlosung la soluzione finale di Bifo

Minniti e la strategia della paura di Stefano Bleggi

Francia-Italia e il risveglio di una rivalità storica

Generazione Ribelle

Il report dell’assemblea nazionale degli studenti medi tenutasi il 6 settembre al Centro Sociale Rivolta

Università

16 / 9 / 2017

Sciopero docenti: affinità-divergenze fra professori e noi studenti

Un documento del collettivo universitario Li.S.C. di Venezia sullo sciopero dei docenti universitari che prevede, a partire dalla sessione di ... »

Read in English

traduzioni

Follow Us

twitterfbyoutube