Esplosione all’ Eni, il CSOA Cloro Rosso affigge uno striscione nei pressi della raffineria!

Utente: Spartanrash
8 / 4 / 2010

“Vogliamo scoppiare solo di salute”!
E’ la frase che recita lo striscione che oggi, 7 aprile 2010, alcuni militanti del CSOA Cloro Rosso hanno affisso sulla ringhiera della Raffineria Eni.
Essendo forza attiva nella città, non possiamo fare a meno di commentare quanto accaduto questa notte. Un’esplosione di grande impatto e di grande violenza ha svegliato gli abitanti della nostra città, dai più esposti cittadini dei Tamburi fino a i residenti di San Vito e Talsano, facendo tremare i vetri delle abitazioni.
Abbiamo avuto paura per noi stessi e per i nostri amici e familiari che, per il ricatto dello stipendio, si ostinano a lavorare in quell’ambiente e in quelle condizioni.
Ancora una volta ribadiamo che la situazione non è più tollerabile, che di questo passo e con questa incuria generale, presto ci ritroveremo a piangere nuovi morti, pensando a quello che si poteva fare e che non è stato fatto, senza tornare a spendere parole su quanto si ripercuote sistematicamente sull’ambiente con effetti devastanti.
Noi l’avevamo detto e lo diremo ancora!
In una città qualunque, anche del sud Italia, un episodio del genere avrebbe risvegliato le coscienze e fatto alzare la voce, invece a Taranto tutto tace, anche quando in massa ci si sveglia di colpo nel cuore della notte. Questi episodi devono far riflettere, ci riferiamo agli apologeti delle raffinerie, degli impianti fordisti, dei rigassificatori e delle centrali nucleari, a quel gruppetto di persone che, non sappiamo fino a quando, continua a costruire le proprie immense ricchezze sulle nostre disgrazie e quelle di tutta la nostra città, con la scusa dell’occupazione “ad ogni costo”.
Andate via, imparate almeno a tacere!

CSOA Cloro Roso
Via Scoglio del Tonno 2
Info: clororossotaranto@gmail.com

Bookmark and Share