Una regia unica sembra dirigere i nuovi appetiti dei costruttori, azzerando definitivamente qualsiasi forma di edilizia sociale

Housing sociale: I primi interventi di Firenze e Padova evidenziano qualcosa che proprio non va

Muffe, infiltrazioni negli appartamenti , materiali scadenti. I Comitati degli Inquilini mettono a confronto i loro problemi, mostrando inquietanti analogie, a dispetto di una distanza solamente geografica.

23 / 12 / 2010

Stessi enfatici titoli di presentazione sulla stampa, stesso periodo di consegna, stesse identiche problematiche di muffa per inadeguato isolamento termico , e poi infiltrazioni, allagamenti, materiali scadenti, il cancello del garage che non funziona, i furti….
Appartamenti consegnati senza allacciamenti alle utenze ( gas,… ), l’infinita attesa con la Telecom.
E anche il finanziamento pubblico (di poco sopra i 2 milioni di Euro) concesso dalla Regione ai costruttori torna quasi fino all’ultima cifra.

Ma quì - scrivono gli inquilini di Firenze - siamo al nord e le cooperative sono bianche, molto bianche,  e non rosse come da noi.

Abbiamo scoperto per puro caso un blog che sembra un gemello siamese del nostro, quello degli inquilini del Residence Parco Iris di Padova; che qui si legge essere un intervento edilizio realizzato dal Cerv  ( Compagnia delle Opere / Comunione e Liberazione ) .

Le analogie e le vicende che si ripetono nello stesso identico modo, sono così tante da assumere caratteri quasi inquietanti.

Leggi la notizia intera sul blog del Comitato Inquilini San Lorenzo a Greve - Firenze

Bookmark and Share