MUNNEZZA, ovvero di Napoli e di altri miracoli!

28 / 11 / 2010

Munnezza!
Ormai da diversi anni il nome della nostra citta' è associato a questa parola: munnezza! Strade inondate da rifiuti, luoghi devastati da anni di politiche locali e nazionali assassine, che hanno inquinato, a volte quasi irrimediabilmente, terre, falde acquifere, aria.. e su tutto volano come avvoltoi i gabbiani, volano su mari di munnezza!
Ci hai provato con diversi miracoli a risolvere il problema, ma i tuoi miracoli, evidentemente c'hanno il trucco, perche' sono a scadenza, durano poco, il tempo di una tornata elettorale e puff!, miracolo svanito, torna la munnezza!
Però nel frattempo il miracolo ha tenuto e allora hai provato a riproporlo, con i tuoi discepoli, in altre salse, da altre parti: eccoti imporre le mani su L'Aquila, sulle autostrade, sulle ferrovie, sulle basi militari, sulle vite dei migranti (come dimenticare il miracolo della sanatoria?), sui lavoratori di tutte le età e di tutti i settori, sullo stato sociale, sulla scuola pubblica, sulla sanità.... Ma i miracoli continuano a fare cilecca, la patina luccicante svanisce e rimane la munnezza!
Però tu non ti arrendi e vieni a Napoli per provare a dare al mondo stolto e ignorante la chiave di lettura giusta attraverso cui capire i tuoi miracoli.
Ma come? Non vi siete accorti che la riforma dell'università' è la migliore che il mercato offre? Ma come, non vi siete accorti che l'istituzione del precariato in Italia ha reso il lavoro per tutte e tutti, come dire, più fluido, quasi impalpabile? Ma come, non vi siete accorti che ho costruito praticamente L'Aquila2, mentre quella 1, vecchia, antica, che adesso sembra pure un po' malridotta l'ho chiusa, così nessuno si impressiona a vedere buchi come se avessero bombardato nelle pareti dei palazzi? Ma come, non vi siete accorti che a Napoli i rifiuti non ci sono più (io sicuramente non li ho visti!), che l'inceneritore di Acerra va alla grande (anzi, quasi quasi ne faccio un'altra decina!), che le discariche profumano di violetta e che quando saranno sature sopra ci costruisco un bel campo da golf con piscina e parco giochi?
No, non abbiamo notato niente di tutti cio'...ma sicuramente abbiamo notato una cosa....la munnezza!!
Si, la munnezza, ma non quella che sta invadendo le strade di Napoli e della sua provincia, ma quella che esce quotidianamente dalla tua bocca.
Ogni volta che ti ostini a negare l'evidenza. Ogni volta che metti le tue fetide mani sui diritti fondamentali delle donne e degli uomini di questo paese. Ogni volta che per favorire gli interessi tuoi e dei tuoi, attenti alla vita di migliaia di persone. Ogni volta che riduci il corpo di una donna ad una meccanica macchina per il piacere, piacere che tu riesci ad avere solo pagando. E allora riduci tutto a questo, ad una squallida mercificazione di corpi, menti, vite, in cambio delle quali, come un padre padrone ma generoso, distribuisci lavoro, soldi, incarichi. Per cui, secondo il berlusconi-pensiero non c'e' più una donna che ricopre un ruolo (extra familiare si intende!) che non sia sospetta...perchè come diavolo avrà fatto ad arrivare fino a li'...in fondo e' una donna, quindi....
Per questo ti diciamo che e' un vero peccato che tu fossi talmente preso dal tuo prefetto da non aver notato la piazza che ti ha accolto a Napoli. Una piazza piena, viva, arrabbiata. Piena di uomini, ma stracolma di donne!
Perché per vivere ed esistere non abbiamo bisogno di aspettare che qualche bel ragazzo ci venga dietro. Perché in questa città, in questa regione come dovunque abbiamo imparato ormai da tempo a prendere in mano il nostro futuro e a metterci in gioco in prima persona per cambiarlo, insieme a tutti quelli accanto a cui lottiamo allo stesso livello.....e non fare finta di non vederlo!
Ci vediamo il 14 a Roma sotto Palazzo Chigi perchè verremo a sfiduciarti ancora...MUNNEZZA!!!!!


Collettivo Femminista Pachamama

Bookmark and Share