In 6.000 uniti contro la crisi

Sciopero generale nelle Marche

Le immagini della manifestazione del 6 settembre in Ancona

7 / 9 / 2011

La nostra partecipazione ha inteso gridare forte i nostri no all’ennesimo tentativo di demolizione dei diritti fondamentali di tutti i lavoratori e i cittadini che questo governo sta tentando di portare avanti.

La nostra lotta continua attraverso la condivisione e partecipazione con tutte le forze sociali che tentano di opporsi alla deriva populista e demagogica del nostro governo che ancora una volta nasconde dietro la parola “sacrifici” nient’altro che l’ennesima rapina perpetrata agli anelli più deboli della società risparmiando come sempre i responsabili della cosiddetta crisi che ci ritroviamo a dover affrontare tutti.
Abbiamo voluto ribadire ancora una volta che esiste la possibilità di pensare ad un modello di sviluppo diverso da quello che ha fagocitato le nostre risorse naturali ed economiche e che ci sta portando indietro di vent’anni.
Studenti, immigrati, precari e disoccupati uniti devono poter alzare la voce e farsi sentire quali protagonisti del nostro agire quotidiano e non più sudditi di decisioni calate dall’alto.

Centro Sociale Asilo Politico

Bookmark and Share