#11F - Atene chiama, l’Europa risponde

Gli appuntamenti e la diretta delle mobilitazioni nella giornata dell'incontro straordinario dell'Eurogruppo. A Venezia uova, ortaggi, sassi e fumogeni contro il Consolato tedesco.

11 / 2 / 2015

L'11 febbraio il governo greco siederà alla riunione straordinaria dell'Eurogruppo e in contemporanea in decine di piazze greche ed europee si svolgeranno presidi e mobilitazioni per far pressione dal basso.

La Grecia sta lottando contro il ricatto dell'austerity cui è sottoposta da BCE, FMI e Commissione Europea: pagare o fallire

La BCE infatti ha deciso di non concedere alla Grecia il denaro che serve per pagare stipendi e vuole rigettare la richiesta di ridefinire il pagamento del debito e Mercoledì 11 si terrà una riunione straordinaria di tutti i ministri delle finanze d'Europa: sul tavolo non ci sono solo le sorti della Grecia, ma la possibilità stessa di investire nelle politiche sociali e di welfare in tutta Europa.

Il messaggio che si vuole dare è molto chiaro: l'Europa deve essere delle banche e della finanza, e non c'è posto per chi lotta per i diritti di tutti e per un modo diverso di immaginare le nostre vite.

Noi ci sentiamo complici del popolo greco, dove i giovani hanno abbandonato la scuola, c'è chi è ridotto alla fame, non ha più la corrente elettrica, l’acqua e il riscaldamento ed è stato costretto ad accumulare debiti per sopravvivere, e chi lavora è sottopagato, ma dove un nuovo vento di dignità sta contagiando ogni angolo dell'Unione Europea.

Vogliamo condividere e sostenere la voce che da Atene sta attraversando tutta Europa: basta con la rendita dei banchieri, basta con il potere della Troika che ci sta rubando il futuro e la speranza!

Appuntamenti nelle città:

> Venezia - h 9:30, sotto al Consolato Tedesco

Nella città di San Marco un numeroso presidio ha manifestato sotto il Consolato tedesco, una delle articolazioni della troika visto il peso della Germania nelle istituzioni comunitarie. A difendere il Consolato, uno schieramento di forze dell'ordine. I manifestanti hanno lanciato uova, ortaggi, fumogeni e sassi verso il Consolato per ribadire la loro vicinanza al popolo greco di piazza Syntagma, nonché lo sdegno di chi continua a blindare i luoghi delle istituzioni, al contrario della Grecia che li ha smilitarizzati. Sono state lasciate delle barricate simboliche sotto il Consolato tedesco come monito per chi comanda l'Europa. #SeeyouontheBarricades verso il 18 marzo.

informazioni evento

> Trento - h 12:00, Deutsche Bank v. S. Pietro

A Trento, il CS Bruno, il Collettivo Universitario REFRESH ed il Sindacato di Base Multicategoriale hanno organizzato un presidio davanti alla sede della Deutsche Bank per sostenere il popolo ed il governo greco e per ricordare che proprio la maggiore banca tedesca è responsabile, assieme al governo di Angela Merkel, del condizionamento di ogni politica sociale in ambito europeo. ll presidio composto da circa trenta persone tra studenti, operai, disoccupati, si è trovato fuori dalla sede della Deutsche Bank di Trento ha affisso uno striscione sulle vetrine della filiale tedesca di Via San Pietro dall’eloquente titolo “SALVIAMO LE PERSONE, NON LE BANCHE. SOLIDALI CON IL POPOLO GRECO” e ha iniziato a volantinare. La locale direzione della banca tedesca ha pensato bene di chiamare polizia, carabinieri e vigili del fuoco che sono giunti in massa al presidio, con i pompieri a sirene spiegate nella convinzione di dover spegnere un incendio. Così pare si siano espressi i funzionari della Deutsche Bank, alla vista di un fumogeno acceso in strada.La manifestazione, chiarito l’equivoco non senza qualche momento di tensione con uno degli agenti di polizia intervenuti sul posto, è proseguita pacifica, così com’era iniziata. Chi voleva trasformarla in uno scontro di piazza – i dirigenti della Deutsche Bank – ne è uscito sconfitto.

informazioni evento

> Ancona - h16:00, Banca D'Italia P.le J. F. Kennedy

Ad Ancona studenti, attivisti di diverse realtà dell'associazionismo e militanti dei centri sociali delle Marche hanno dato vita a un presidio davanti alla sede della Banca d'Italia. "Contro la troika, a fianco del popolo greco! Verso il #18m a Francoforte" questo lo striscione che campeggiava all'ingresso della sede Bankitalia, chiuso da un corposo schieramento di forze di polizia. I manifestanti hanno dato appuntamento per sabato 14 a Roma nello spezzone di movimento del corteo in solidarietà con Piazza Syntagma contro il ricatto dell'Europa dell'austerity. La campagna di mobilitazione prosegue domani allo Spazio Comune Tnt a Jesi, con l'incontro pubblico con Argiris Panagopoulos (a questo indirizzo i dettagli dell'iniziativa).

informazioni evento

> Napoli - h 17:00 Stazione Metro Toledo (Largo Ponte di Tappia)

informazioni evento

> Padova - h 17:30, Banca D’Italia v. Roma

Presidio di solidarietà a Padova davanti alla Banca d'Italia, il cui governatore Visco ha dichiarato di sostenere le manovre della BCE; quegli stessi provvedimenti che hanno significato riforme del lavoro per il taglio del suo costo, austerità e smantellamento del welfare. L'Europa non è quella delle banche e della falsa cooperazione tra Stati: è la costruzione della democrazia transnazionale contro i signori  della finanza. E la vedremo per le strade e le piazze di Francoforte il 18 marzo per bloccare l'inaugurazione della nuova sede della BCE.

informazioni evento

> Vicenza - h 18:00, Deutsche Bank P.le Giusti

informazioni evento

> Bologna - h 18:00, Deutsche Bank v. Marconi

Bologna ha risposto all'appello della Grecia, che arriva da Solidarity4all, al quale ha aderito anche la rete Blockupy verso la giornata del 18 marzo e rilanciando una settimana di mobilitazioni in tutta Europa.

Al fianco del popolo greco, sotto attacco da parte della Troika, dopo la vittoria di Tsipras e le sue scelte politiche che mirano a contrastare la povertà e a rimettere al centro i diritti: scelte politiche chiare che vanno nella direzione opposta dei vincoli e dei diktat dell'UE.

A Bologna un numeroso presidio sotto la sede di via Marconi della Deutsche Bank viene animato da tanti interventi e con l'attacchinaggio di un poster "People United against troika" che raffigura tanti piccoli pesci  che mangiano ed inseguono un grande pesce nero. Il presidio è partito poi in corteo dietro lo striscione "Atene chiama/l'Europa risponde/No ai ricatti/Vinceremo/verso #18M a Francoforte", bloccando il traffico del centro della città, fino a Piazza San Francesco, illuminata da fumogeni e torce.

Oggi - mentre in tutta Italia e in Europa le piazze si sono mobilitate al fianco della Grecia e contro le misure di austerità della BCE, della Commissione Europea e del Fondo Monetario Internazionale - si è tenuta una riunione straordinaria dell'Eurogruppo sul caso greco. Anche nei prossimi giorni ci saranno incontri e tavoli di trattativa, dentro a un braccio di ferro tra il governo greco e le istituzioni europee. In questi giorni, a partire da oggi, continuando il 14 a Roma e in altre città europee, ed il 15 ad Atene, ci saranno piazze da costruire e da mobilitare, per portare solidarietà alla Grecia che ha deciso di riprendersi il diritto di scelta sulle proprie politiche economiche e sociali, ma soprattutto per esercitare pressione ad ogni livello, perché questa rottura che si è aperta in Europa sia sempre più forte e più capillare, dalla parte dei cittadini, dei bisogni sociali, contro gli interessi della Troika e dei poteri forti. Si è aperto uno spazio di contrasto alla Troika, di costruzione di una nuova Europa che parla di democrazia, di diritti sociali, di finanziamento del welfare. Una nuova Europa vuole cambiare, alzare la testa. Ahora.

informazioni evento

> Rimini - h. 18.00, Deutsche Bank via Garibaldi 18

informazioni evento

> Roma - h 18:00, Piazza Indipendenza

informazioni evento

Bookmark and Share

#11F Venezia - presidio sotto il consolato tedesco

#11F Venezia - Presidio al Consolato tedesco

#11F Trento - presidio davanti alla sede della Deutsche Bank

#11f Ancona - Presidio davanti Banca d'Italia

#11F Vicenza- chiusa la sede della Deutsche Bank

#11F Vicenza- presidio davanti alla Deutsche Bank

#11f - Padova - presidio davanti alla Banca d'Italia

#11F Bologna - Presidio davanti la Deutsche Bank e corteo selvaggio

#11F Verona- sanzionata la Deutsche Bank