Antifascismo ed antirazzismo non si arrestano - Solidarietà agli studenti di Torino

16 / 3 / 2016

Questa mattina, a Torino, sei studenti universitari sono stati arrestati e ad un altro è stato dato l’obbligo di firma per alcune iniziative antifasciste ed antirazziste svoltesi all’interno dell’Università. I reati contestati principalmente tre, ossia l’allontanamento dal Campus Luigi Einaudi di alcuni Giovani Padani che stavano istigando all’odio razziale mediante un volantinaggio; la contestazione a un gruppo di militanti del Fuan, che stavano facendo campagna elettorale protetti dalla celere; infine l’occupazione dell’auletta gestita dall’organizzazione neofascista in seguito ad alcune provocazione fatte dall’estrema destra in Università.

Come attivisti e attiviste dei centri sociali, studenti e studentesse di collettivi universitari e medi, che combattono quotidianamente la propaganda di idee razziste e fasciste nelle strade e nei luoghi della formazione, esprimiamo massima solidarietà alle persone coinvolte da questi gravissimi provvedimenti repressivi, volti a intimidire la libertà di dissenso all’interno dell’università. Non possiamo in nessun modo permettere che le nostre città, i nostri quartieri e ovunque si produca scambio di saperi e conoscenze, siano invasi da chiunque faccia della xenofobia il proprio manifesto politico.

In una fase in cui gli Stati europei chiudono i loro confini al passaggio di migranti in cerca di libertà e dignità, in cui l’estrema destra aumenta di consensi in tutta Europa, in cui la governance liberale fomenta la guerra tra poveri per rafforzarsi dentro la crisi e aumentare le disuguaglianze sociali, lottare contro ogni forma di fascismo è una necessità. Un’azione giudiziaria come quella compiuta questa mattina a Torino dimostra come la magistratura e il potere politico legittimino, di fatto, chi in questo momento porta avanti ideali di odio e di intolleranza, colpendo, invece, chi difende con i propri corpi la libertà.

Eddi, Umberto, Silvestro, Diego, Mattia, Forgi, Simone liberi subito!

Centri sociali del Nord-Est

Collettivo Refresh Trento

Collettivo Spam Padova

Collettivo Lisc Venezia

Coordinamento Studenti Medi Nord-Est

Bookmark and Share