Bologna - Un migliaio di persone respingono i fascisti-omofobi

5 / 10 / 2014

Tantissime persone oggi si sono ritrovate in piazza San Francesco a Bologna dove doveva esserci il presidio delle “Sentinelle in piedi”. Dal primo pomeriggio un presidio partecipato e colorato ha animato la piazza, invadendo a suon di musica e passi di danza la città per dire No all'omofobia, alla lesbofobia e alla transfobia, per ribadire che a Bologna non c'è spazio per i razzisti omofobi dell'ultra-destra.

Il corteo composto da almeno un migliaio di persone è riuscito infine a invadere festosamente Piazza Galvani durante la manifestazione delle “Sentinelle” che erano protette da cordoni di forze dell'ordine. Danze, canti, interventi al microfono un susseguirsi di voci e un ballo continuo di corpi davanti ai cordoni delle forze dell'ordine che proteggevano 10 “sentinelle in piedi”, tra cui si riconoscevano chiaramente esponenti di Forza Nuova.

Questi stessi loschi figuri che dopo aver subito un assedio sonoro e gioioso di tutta la città ed essere di fatto stati cacciati dalla piazza dalla folla, hanno minacciato con dei coltelli alcuni dei presenti, che a quel punto hanno reagito per proteggere se stessi e le persone che partecipavano al corteo dalla violenza dei fascisti, che si sono poi dati alla fuga.

Tutto il corteo, che ha partecipato all'assedio e alla cacciata di Forza Nuova con il suo nuovo travestimento da Sentinella Omofoba, si è poi diretto nuovamente verso Piazza San Francesco, dove la manifestazione si è conclusa con grandi balli e canti.

Bologna oggi ha vissuto una grande giornata di mobilitazione contro l'omo-lesbo-transfobia e contro il fascismo, con una incredibile riappropriazione delle strade e delle piazze di questa città che ancora una volta straripavano di tanta favolosa diversità.  

Bookmark and Share

Bologna - no sentinelle

Bologna - no sentinelle gallery