La Rete Commons annuncia il calendario di mobilitazioni contro il piano discariche della Regione Campania

Chiaiano: 29 Marzo manifestazione contro il piano discariche

29 Marzo manifestazione a Chiaiano, il 1 Aprile presidio alla conferenza dei servizi

17 / 3 / 2014

Chi ha inquinato deve pagare!
No ad una nuova discarica a Chiaiano!

Sei anni fa apriva la discarica della ex cava del Poligono. Per anni, con i nostri corpi, prendendo botte, denunce e costruendo una esperienza di lotta che ha cambiato le nostre vite, abbiamo continuato a lottare per la sua chiusura. Nel 2011 grazie a quelle lotte siamo riusciti a far chiudere quel mostro. Dal dicembre del 2011 la ex discarica è chiusa in attesa di essere tombata e coperta.
Dopo anni da quell'apertura la magistratura ha concluso le indagini sulla discarica di Cava del Poligono dimostrando che le aziende vicine al clan dei Casalesi hanno realizzato quella discarica, con la complicità e la connivenza dello Stato tramite il commissariato straordinario all'emergenza rifiuti che veniva gestito dal duo Bertolaso - Berlusconi. Il fondo di quella discarica non è impermeabile, il percolato potrà arrivare alla falda acquifera rendendola inquinata. Come se non bastasse, dopo due giorni dall'arresto di 17 persone per il disastro ambientale nella ex discarica di Cava del Poligono, il nuovo commissario straordinario il prefetto Ruberto nominato dal presidente della regione Stefano Caldoro, decide di voler costruire una nuova discarica a Chiaiano per ospitare 800 mila tonnellate di rifiuti tritovagliato ovvero di monnezza triturata.

FERMIAMOLI !

Il duo Caldoro - Ruberto vuole ritornare sul nostro territorio per portarci nuova monnezza proprio mentre il disastro ambientale di Cava del Poligono ora è sotto gli occhi di tutti. La Regione Campania dopo anni di assenza ed immobilismo sulla gestione dei rifiuti ad meno di un anno dalle elezioni regionali vuole applicare un piano che prevede la costruzione di una discarica a Chiaiano ed una a Giugliano.
Bisogna ritornare in piazza per fermare questo scempio.
Bisogna ritornare in piazza per fermare il piano di Caldoro e Ruberto.
Bisogna ritornare in piazza per reclamare la bonifica del nostro territorio.
Chi ha inquinato a Chiaiano lo ha fatto con la complicità dello Stato.

CHI HA INQUINATO DEVE PAGARE !

Il prossimo 1 Aprile ci sarà la conferenza dei servizi tra Regione, Comune ed enti competenti per decidere sulla costruzione di una nuova discarica a Chiaiano, mobilitiamoci sul nostro territorio e sotto le loro finestre

Mercoledi' 19 Marzo, ore 18, Presidio permanente Rotonda Titanic - Assemblea Popolare

Sabato 29 Marzo, ore 16 Stazione Metro Chiaiano
Manifestazione contro la nuova discarica e per la bonifica

Martedì 1 Aprile, ore 9.30 Presidio in Piazza Bovio in occasione della conferenza dei servizi.

Rete Commons

Bookmark and Share