Continua l’accanimento giudiziario nei confronti degli attivisti No Tav

5 / 11 / 2019

Questa mattina il Tribunale di Torino ha emesso un ordine di arresti domiciliari per Mattia e Giorgio, aggravando le misure cautelari per le proteste contro il G7 del Lavoro, tenutosi nel capoluogo piemontese a settembre 2017.

La decisione è stata presa perché i due attivisti hanno preso parte alla marcia No Tav dello scorso 27 luglio, partita dal Festival dell’Alta Felicità, alla quale parteciparono migliaia di persone.

No Tav

Liberi subito!

Bookmark and Share