Da Alessandria - complici e solidali con i compagni di Padova

8 / 1 / 2013

Ancora una volta un'assurda operazione giudiziaria firmata dalla Procura di Padova impone gli arresti domiciliari per due compagni e misure restrittive della libertà personale per altri.

L'accusa è sempre la stessa: essersi ribellati insieme a decine di migliaia di persone in tutta Italia nella giornata di contestazione all'austerity del 14 Novembre.

A tutti i compagni del CSO Pedro un abbraccio solidale e complice.

Non abbiamo mai chiesto il permesso per essere liberi e siamo determinati nel continuare a non farlo.

Da Alessandria a Padova: Liberi tutti!

Laboratorio Sociale

Csoa Crocevia

Bookmark and Share