Da Venezia - Complici e solidali! non ci fermeranno!

8 / 1 / 2013

* DA VENEZIA

7 gennaio 2013 - Padova

Ore 7:00 operazione di polizia per la giornata di sciopero europeo #14N.

Domiciliari e misure cautelari per 4 persone. 2 agli arresti domiciliari, 2 con obbligo di firma.

Chiediamo l'immediata liberazione dei compagni che, come noi, hanno fatto del 14N una giornata di lotta reale, oltre la ritualità di scioperi in cui la componente precaria e giovanile non trova più spazio.

Vogliono punire il 14N perchè è stata un'importante tappa nel percorso di generalizzazione dello sciopero e nella costruzione di un orizzonte europeo dei movimenti.

Come se non bastassero le gabbie sociali imposte dall'austerity, dalla precarietà e dall'erosione dei diritti,chi si mobilita viene rinchiuso.

Ma non c'è alternativa alla ricerca di un cambiamento radicale che va conquistato moltiplicando le giornate come il 14N!

Infatti la mobilitazione di quel giorno ha visto la partecipazione di migliaia di persone, in tantissime città.

Già la repressione attuata in quella giornata, lo ricordiamo tutti, ci parlava della maniera in cui in Italia le questioni sociali vengono affrontate; ora le misure cautelari, le denunce, non sono altro che la prosecuzione dell'impianto repressivo e violento di uno Stato che ha fatto del bastone la sua legge.

Di fronte a tutto questo come possiamo stare in silenzio?

Ancora di più rivendichiamo il nostro diritto a difenderci e resistere.

Siamo complici e solidali!

Ed è per questo che giovedì 10 gennaio alle 9.00 saremo tutt* davanti al Tribunale di Padova, quando si svolgeranno gli interrogatori.

Un grande abbraccio ai fratelli del Cso Pedro.

Tutt* Liber* Subito!

Laboratorio Morion - S.a.L.e. Docks

Bookmark and Share