Fano - Guai a chi tocca gli Spazi Sociali!

6 / 10 / 2014

La notte di sabato 4 Ottobre lo Spazio Autogestito Grizzly è stato vandalizzato e pesantemente danneggiato.

Alcune persone sono entrate di notte, come  vigliacchi, provocando gravi danni all’interno dello spazio grizzly: hanno rotto l’impianto elettrico, bruciato tutti i libri della libreria indipendente, distrutto i sanitari e hanno cercato di allagare lo spazio danneggiando l’impianto idraulico, l’azione è stata firmata con una svastica.

Tutto quello che è stato distrutto e vandalizzato è il frutto di cinque mesi di lavoro sociale, culturale e politico; era il primo maggio quando uno spazio pubblico, cioè di tutti noi, abbandonato da oltrevent’anni è stato occupato e riqualificato per restituirlo all’ intera città.

In questi cinque mesi abbiamo costruito decine e decine di iniziative in cui centinaia di persone hanno attraversato lo spazio e contribuito a renderlo vivo e patrimonio comune di tutti.

Scriviamo queste poche righe per sottolineare due elementi che per noi sono fondamentali.

Il primo - anche se la matrice del gesto è evidente,  il dato importante è che chi tenta di distruggere un esperienza politica e sociale che costruisce percorsi contro la precarietà abitativa e lavorativa, che prova a fare incontrare e organizzare persone diverse che hanno bisogni comuni, un reddito, una casa e una vita dignitosa, ha un solo nome: infame e servo.

Secondo - ci rivolgiamo a tutte le persone, associazioni ed organizzazioni che in questi mesi hanno attraversato lo spazio, per fare una birra o per discutere del proprio futuro, per passare una serata libera o per fare lunghe assemblee, di venirci a trovare per darci una mano e contribuire come vogliono e possono alla ripartenza dello Spazio Autogestito Grizzly.
Concludiamo queste poche righe con un invito e una promessa.
Questi giorni, tutto il giorno, saremo al grizzly per risistemare lo spazio emetterlo in funzione il prima possibile, chiunque voglia contribuire a darci una mano è il benvenuto.

Questo è l’invito rivolto a tutti e tutte.

La promessa è che chi pensa di distruggere l'esperienza del Grizzly e fermarci con queste azioni si sbaglia di grosso, qui siamo e qui restiamo.

Siamo abituati a vivere tra le macerie, ricostruiremo tutto.

Per tutti coloro che ci vogliono sostenere avvieremo una campagna pubblica di solidarietà e di sottoscrizione; a breve seguiranno aggiornamenti.

Spazio Autogestito Grizzly - Fano

Bookmark and Share

Fano - Guai a chi tocca gli spazi sociali

Fano - Guai a chi tocca gli spazi sociali / 2