Francia: Giovane studente antifascista ucciso da neo-nazisti a Parigi

Un presidio antifascista è stato fissato per giovedi 6 giugno alle 17 sul luogo dell'omicidio a Passage du Havre, Métro Havre-Caumartin.

6 / 6 / 2013

Clément Méric, studente alla facoltà di Scienze Politiche, aveva 18 anni, è morto dopo le botte prese da un gruppo giovani di estrema destra nel IX arrondissement di Parigi. Era membro del sindacato Solidaires e militante di Azione antifascista.

Mercoledi 5 giugno aveva organizzato un banchetto per vendere vestiti in un appartamento di Rue Caumartin, una via pedonale molto frequentata perché piena di negozi, a pochi isolati dalla stazione, Gare Saint-Lazare.

Verso sera, due uomini e una donna si sono presentati, tatuati con croci uncinate e magliette della setta nazista inglese "Blood and honour", hanno cominciato ad insultare e a minacciare i presenti.

I giovani sono riusciti a cacciarli fuori dall'appartamento ma le provocazioni continuavano e decidono di chiamare altri militnati antifascisti in soccorso , si scatena una rissa e Clément Méric viene colpito da un fortissimo pugno, con un tira pugni, che lo fa cadere, perde i sensi e viene trasportato immediatamente all'ospedale dove muore durante la notte senza risvegliarsi dal coma. Secondo le loro descrizioni indossavano bomber, vestiti neri e avevano dei tatuaggi che hanno fatto pensare al gruppo di estrema destra Jeune nationaliste révolutionnaire

Gli assassini non sono stati ancora individuati nonostante le numerose testimonianze.

Per il sito di notizie Rue89 episodi di aggressioni e violenze si sono moltiplicati negli ultimi anni in Francia, “in parte a causa della crisi economica, ma anche dopo l’approvazione della legge che permette il matrimonio gay”. Il sito ne ricorda qualcuno: il 23 aprile a Lione durante una manifestazione contro i matrimoni gay un giovane di 24 anni aggredisce un poliziotto e un fotografo. Il 17 aprile 2013 a Lille tre skinhead attaccano un bar gay, spaccano mobili e vetrine e picchiano il proprietario. Il 7 aprile 2013 una coppia di omosessuali viene aggredita e picchiata all’uscita da un ristorante di Parigi. Il 1 aprile 2012 a Tolosa uno studente cileno di sinistra viene aggredito da una decina di fascisti con mazze da baseball, lo studente riporta una frattura al cranio ed entra in coma. “Assistiamo negli ultimi anni in Europa, in un clima di crisi economica, sociale e d’identità, alla crescente affermazione di partiti di estrema destra, che prospera a lato di partiti populisti o di partiti dell’estrema destra storica come il Front national in Francia”.

per info sul presidio

Bookmark and Share