Genova 2011 - Corteo

25 / 7 / 2011

Genova dieci anni dopo, un corteo che nel suo cuore pulsante guarda al presente e al futuro. In migliaia non solo per ricordare ma soprattutto per affermare che nell'oggi c'è la voglia e la necessità del cambiamento.

All'inizio la delegazione della Val di Susa, le bandiere No Tav di quelli che oggi lottano contro un'opera inaccettabile. 

Lo spezzone di Uniti contro la crisi, uniti per l'alternativa parte dalla piazza partecipata dedicata ai temi del lavoro, portando i contenuti discussi nell'affollata assemblea del giorno prima.

Lo spezzone si ingrandisce man mano che il corteo si muove. Dal camion si rilanciano i prossimi appuntamenti: la manifestazione del 10 settembre a Venezia contro la lega perchè "Venezia è un bene comune".

L'arrivo di Don Gallo, una presenza onesta e costante in tutte le mobilitazioni dei movimenti.

Dal camion si sottolinea come il corteo di oggi, fuori da ogni ritualità preconfezionata, viva dello "spirito di Genova, della voglia di essere in cammino dalla parte dei movimenti per costruire un'alternativa reale al presente.

All'arrivo al porto, tra musiche e canti, la voglia di camminare insieme ad altri è la strada da intraprendere così come da Genova, dieci anni fa, si ono costruite le strade delle lotte comuni del presente.

... ed è Don Gallo dal camion di Uniti contro la crisi, uniti per l'alternativa che chiude il corteo con la voglia di continuare ad andare "ostinatamente, in senso contrario".

Raccolta completa articoli

Bookmark and Share

Genova corteo.Foto

Genova corteo#2

Genova corteo#6

Genova corteo#7

Genova corteo#8. Verso il 10 settembre a Venezia

Genova corteo#9. Luca Casarini dal sound system

Genova corteo#11. L'arrivo al porto

Genova 2011 Corteo intervento di Francesco Raparelli

Genova 2011 Corteo al Porto

Genova 2011 Corteo El Pueblo unido