Il programma della quarta edizione di Global Beach

1 / 9 / 2009

Quest’anno ritorna Global Beach, alla sua quarta edizione.

Global Beach è una spiaggia di proprietà del Demanio Militare, abbandonata al degrado da quindici anni, che dal 2004 viene temporaneamente occupata nel periodo della Mostra.

# Martedì 1 settembre 2009

Ore 18:00 - Inaugurazione - aperitivo on the Beach - DJ set by DISASTER SILVA - Rock’n’Roll, Surf, Soul.
Ore 21:00 - Assemblea metropolitana dei precari della cultura e dello spettacolo
Un assemblea per iniziare un percorso di coordinamento tra diverse realtà del precariato della cultura, dello spettacolo e della formazione, per fare il punto della situazione, per incontrare percorsi di innovazione culturale, per pensare strategie comuni di organizzazione, per decidere di mobilitazioni immediate e future.
 L'assemblea è aperta a tutti. partecipano: Global Beach, Precari della Biennale di Venezia, Precari di MTV, MOVEM, Onda Anomala, S.a.L.E.

# Mercoledì 2 settembre 2009

Ore 16:00 - Street parade - Tagliamo la strada ai tagli sulla cultura
Il precariato si riprende la Mostra del Cinema. contro questo governo che dismette cultura e formazione. Un'iniziativa per protestare contro i tagli del governo in merito a formazione e cultura, per dare consistenza ad un precariato che si vorrebbe frammentato e indifeso, per iniziare un percorso che non sia di mera difesa dell'esistente, ma volontà di trasformazione radicale della "fabbrica della cultura".

Ore 22:00 - Installazione architettonico-video-musicale + dj set del collettivo exyzt.
"Dal riciclaggio alla riqualificazione urbana, il progetto Rebiennale assume forme diverse. Dal 2008, il lavoro che ci impegna con i veneziani investe gli spazi e i materiali 'di scarto' con lo scopo di restituirli alla città e ai suoi abitanti.
La presenza del turismo, in particolare durante gli eventi culturali o mostre internazionali potenzialmente rigenera i luoghi, spostare persone e materiali per dare vita ad uno spazio di vita possibile, per svelarne le potenzialità e contribuire ad una storia... quella di Globalbeach è uno dei capitoli del progetto, noi ci saremo per occuparla e abitarla, per costruirla e raccontarla. La Mostra del Cinema segna la fine dell'estate e intendiamo partecipare approfittando degli ultimi raggi di sole sulle dune della spiaggia!"

www.exyzt.org


# Giovedì 3 settembre 2009

Ore 19:00 - performance live di Circopaniko.
La leggenda del pianista nel furgone
di Stefano Cortese
Spettacolo musicale ed interattivo. Un furgone che custodisce un pianoforte viaggia per l'Italia e a sorpresa si apre per lasciare che qualcuno suoni…
http://www.ilpianistanelfurgone.it

http://www.flowproject.it/circo

Ore 21:00 - Formazione e fabbrica della cultura nella crisi
Dibattito a cura dell'Onda Anomala di Venezia. Intervengono: Pierluigi Sacco (economista e docente IUAV - Arti Visive); Monique Veaute (Direttrice di Palazzo Grassi); Judith Revel (Filosofa, Université de Paris I); Andrea Fumagalli (economista, Università di Pavia).
La "fabbrica della cultura" è un sistema complesso in cui elementi eterogenei contribuiscono ad un processo di "branding" metropolitano che attira investimenti e produce ricchezza. Il "lavoro vivo" di questo ecosistema è soggetto a processi di precarizzazione, ma, allo stesso tempo, è l'attore di lotte e di nuovi protagonismi sociali. L'Onda Anomala propone una serata di discussione prendendo come punto di partenza la realtà veneziana e tentando di affrontare il tema del ruolo dell'università nella fabbrica della cultura.


Ore 23:30 - proiezione di Ermanno X, saranno presenti gli autori.
Mediometraggio a cura del collettivo Quinto Quadrante. Attraverso la storia di un co.co.pro impiegato nella cronaca nera milanese, si indaga la spettacolarizzazione delle notizie nefaste. www.ermannox.it.

# Venerdì 4 settembre 2009

Ore 18:00 - aperitivo musicale con DJ Frikéz.
Musicista noise, cura un dj set poliedrico che incrocia rock, clash e sperimentale.

Ore 20:00 -
presentazione di VIDEOCRACY, di Erik Gandini.
Erik Gandini, regista, vive in Svezia ma è nato e cresciuto in Italia.Con Videocracy, torna nel suo Paese d’origine, per raccontare dall’interno le conseguenze di un esperimento televisivo che gli italiani subiscono da 30 anni. Fandango 2009 - presente alla 66 mostra internazionale del cinema nelle sezioni autonome: Settimana Internazionale della Critica (SCI) e Giornate degli Autori
trailer

Ore 22:00 - concerto jazz con il DAVIDBOATO 5TET -
David Boato tromba e flicorno; Alberto Vianello sax; DarioVolpi chitarra; Roberto Caon contrabbasso; Marco Carlesso batteria www.myspace.com/davidboato

a seguire festa con DJ FRIKEZ

# Sabato 5 settembre 2009

AUTOPRODUZIONE E INDIPENDENZA

Ore 19:00 presentazione a cura di URBAN CODE (associazione di writers e street artists locali) e di S.a.L.E. del testo HEADLINES - in evidenza dal basso un’analisi sperimentale che indaga le contraddizioni della città contemporanea attraverso le pratiche del writing.

“ci proponiamo di attaccare le superfici urbane per riqualificare ed interrompere l’orizzonte dei segni imposti; un titolo di testa (head line) che analizza i primi passi di uno spontaneo attivismo che inizia a muoversi verso un cosciente attacco alle superfici metropolitane."

a seguire proiezione di BOMB IT! Il documentario esplosivo di Jon Reiss che investiga la più controversa e sovversiva forma di comunicazione: i graffiti.
www.bombit-themovie.com
www.urban-code.it
trailer

Dalle ore 22:00 Installazione audio/visiva Erranze e paesaggi senza soggetto by Videotrope (www.videotrpe.tv) e Marco Cecotto

Ore 21:30 PUNTO DI DOMANDA è la nuova creazione di Circo Paniko.
Circa un’ora di spettacolo a un ritmo serrato in cui non si lascia il tempo al pubblico per prendere fiato o pensare a ciò che sta accadendo: chi entra sotto il tendone è accolto e fatto accomodare da personaggi assurdi e non per questo meno reali nella loro stranezza, e fino a che le porte non vengono riaperte gli spettatori sono bombardati dall’energia travolgente degli attori e dalle loro psicosi che sfociano in insoliti numeri circensi e musiche originali suonate dal vivo.
http://www.flowproject.it/circo/

Ore 23:00 Indie Trotutta http://www.indietrotutta2009.blogspot.com/
Un viaggio e una ricerca dentro la musica che si snoda attraverso le reti informali di persone, luoghi, sensibilità che pulsano lungo centinaia di chilometri e centinaia di mail. Dischi autoprodotti,copertine tagliate e piegate a mano, concerti, co-produzioni, scambi e mailorder, laboratori hip hop, festival, fanzine e sale prove autogestite. Esperienze diverse, innovative, alla ricerca di nuovi nodi lungo i quali svilupparsi e grazie ai quali cambiare.

Live:

Nurse! Nurse! Nurse! (www.myspace.com/radiomox)

Fuzz Off(http://www.myspace.com/fuzzoffsottosuono)

Bom Chilom(http://www.myspace.com/bomchilom)

# Domenica 6 settembre 2009

Ore 18:30 Punto di domanda è la nuova creazione di Circo Paniko.
Circa un’ora di spettacolo a un ritmo serrato in cui non si lascia il tempo al pubblico per prendere fiato o pensare a ciò che sta accadendo: chi entra sotto il tendone è accolto e fatto accomodare da personaggi assurdi e non per questo meno reali nella loro stranezza, e fino a che le porte non vengono riaperte gli spettatori sono bombardati dall’energia travolgente degli attori e dalle loro psicosi che sfociano in insoliti numeri circensi e musiche originali suonate dal vivo.
http://www.flowproject.it/circo

Dalle ore 22:00 Installazione audio/visiva Erranze e paesaggi senza soggetto by Videotrope (www.videotrpe.tv) e Marco Cecotto

Ore 22:00 - SIKITIKIS in concerto, una delle band più presenti sui palchi dell’Indie italiano
video

# Lunedì 7 settembre 2009

Ore 18.00-We call it Skweee, saranno presenti gli autori Iacopo Patierno e David Giese.
A film about music, people and Scandinavia.
La storia di un curioso e contagioso fenomeno musicale scandinavo.

Good Morning Aman di Claudio Noce con Valerio Mastrandrea, Said sabrie, Anita Caprioli
Lo strano rapporto d’amicizia tra Aman, un giovane somalo cresciuto a Roma, carico d’energia, rabbia e dolore, incastrato dentro i propri incubi, e Teddy, un ex pugile di quarant’anni intrappolato nel suo passato da espiare. Il sogno di un’evasione che faccia tabula rasa col passato e rimescoli le proprie carte.

Ore 19.30 - Aperitivo- con Claudio Noce, Valerio Mastrandrea e Anita Caprioli

Ore 21.30 - Presentazione del film: Good Morning Aman

Ore 23:00 - DJ set Pisti - from Motel Connection

# Martedì 8 settembre 2009

Ore 18:00 - Aperitivo musicale con DJ

Ore 21:00 - Dibattito: "Vivere, lavorare e lottare nella crisi globale" Global Beach ne discute con:

Antonio Negri e Michael Hardt (autori di Impero, Moltitudine e Commonwealth); coordina la discussione Sandro Mezzadra (Uni.Nomade)
Negri e Hardt hanno appena dato alle stampe "Commonwealth", il terzo capitolo dopo "Impero" e "Moltitudine".
La produzione del comune legata all'attività umana: idee, affetti, immagini, comunicazione e conoscenza, è sempre più centrale nella produzione capitalistica. Pur sullo sfondo della crisi economica ci troviamo di fronte alla necessità di organizzare questo comune in modo da poterlo liberare. Solo così, di conseguenza, esso esprimerà il suo pieno potenziale.

Ore 23:00 teatro: ANAGRAMMA VIA ARTOM di Gianni Stoppelli e Alessandro Flora.
"E’ la storia di un grande quartiere della periferia di Torino tra la fine degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta. È la storia di ragazzi, figli di immigrati operai. Ragazzi tra i tredici e i diciassette anni, che giocavano sulla strada. E’ una storia di immigrazione, di emarginazione e di violenza. Ed è anche la mia storia. Un uomo è morto, una donna rimasta vedova e un bambino di dodici anni, orfano. Altri ragazzi, di cui non si è saputo nulla, non sono arrivati a vent’anni o, sopravvissuti a quella fase, vagano nelle patrie galere, devastati dalla droga, dalla malattia, dall’isolamento sociale. Il 28 dicembre 2003 è stato abbattuto uno degli otto palazzi del complesso delle case di via Artom. Un altro agli inizi di questo 2005. Ho voluto dare il mio contributo. Ho voluto narrare attraverso il teatro. Perché abbattuti i palazzi rimanga e sia resa memoria ai caduti, tutti."

# Mercoledì 9 settembre 2009

Ore 18.00 - Aperitivo musicale

Ore 20.00 - Reading e Immagini dal romanzo "Cosa Cambia" di Roberto Ferrucci
Venezia, 18 luglio 2001, poco dopo l'alba. Uno scrittore munito di penna, taccuino e videocamera parte per Genova. Racconterà i giorni del G8 per i quotidiani locali del Gruppo Espresso, libero di scrivere quel che gli pare, scegliere temi, sguardi, argomenti. Lo scrittore ritornerà a casa pieno di appunti e di immagini, l'animo lacerato, la pelle e i polmoni avvelenati dai gas vietati in guerra ma sparati a migliaia in quei due giorni. Proverà a mettercisi subito, a scrivere il suo romanzo di Genova, necessità intima, irrinunciabile. Ma gli ci vorranno sei anni, per finire Cosa cambia, pubblicato nel luglio 2007 da Marsilio. Ora, in questo video, le parole di quel romanzo stanno
insieme agli appunti visivi che hanno aiutato lo scrittore a scriverlo. Scrittura e immagini insieme, per cercare un altro approccio, un altro percorso lungo le strade di Genova del luglio 2001.
sito

Ore 21:00 - Spettacolo teatrale SALUD di e con BEPPE CASALES.
In Spagna, nel '36, non c'è stata solo una guerra civile. C'è stata anche una vera e propria rivoluzione. L'ingegnere Beppe Fanelli che dall'Italia porta in Spagna il vento dell'anarchia alla fine del secolo scorso. Buenaventura Durruti, il più famoso rivoluzionario spagnolo, che combatte braccio a braccio con un possibile nipote del romagnolo Fanelli. E tutto quello che sta in mezzo. Nomi, come Franco, Hitler e Stalin. Ma anche luoghi, come la Cesena fascista, la Barcellona rovesciata dagli anarchici, e infine Madrid in fiamme. Un viaggio non da poco. Perché la Spagna è grande. Quanto il sogno che ti portiamo a fare.

Ore 23.00 - Proiezione del documentario "Merica" di Federico Ferrone, Michele Manzolini e Francesco Ragazzi. Sarà presente uno dei registi.
25 milioni di discendenti di immigrati italiani vivono oggi in Brasile. Sono figli e nipoti di chi, a partire da fine ‘800, abbandonò un’Italia contadina e povera per un continente che prometteva ricchezza. In appena un secolo la situazione si è rovesciata e oggi molti brasiliani emigrano verso l’Italia. Ma alloro arrivo, soprattutto nel Veneto leghista, sono considerati “extracomunitari”. Hanno sognato da sempre l’Italia e forse si sbagliavano. Merica è un viaggio a ritroso nella memoria della nostra immigrazione, dalle sofferenze dei secoli scorsi fino ad arrivare alle lotte degli immigrati di oggi in Italia.
trailer

# Giovedì 10 settembre 2009

Ore 18:00 - Aperitivo musicale con DJ

Ore 21:00 - SERENA NONO presenta VIA DELLA CROCE.
Racconto della Passione di Cristo come incarnazione delle storie di sofferenza ed emarginazione degli ospiti della casa dell’ospitalità di Sant’Alvise di Venezia. Un film spontaneo, senza sceneggiatura, prove o ripetizioni di riprese. Un frutto di vera collaborazione, che ha permesso di approfondire amicizia e fiducia condividendo una ricerca creativa e l’amore per la città.

http://www.viadellacroce.org/

Ore 23:00 - concerto: MUSICA PER BAMBINI I loro concerti sono caratterizzati da originali performance teatrali, che contestualizzano i brani cantati su una base preregistrata o accompagnati da una semplice chitarra acustica. Come una sorta di cover band di loro stessi, nei live si fanno aiutare da vari collaboratori: cantanti, attori, mimi e giocolieri in una formazione unica che rende ogni spettacolo completamente diverso da quelli precedenti.
sito

# Venerdì 11 settembre 2009

Ore 17:00 - Dibattito: Il sogno di una spiaggia - Una spiaggia da sogno. Global Beach discute di ambiente, laguna, clima, sostenibilità e turismo con Debora Bellafiore, ricercatrice ambientale precaria; Assemblea permanente No Mose e amministratori locali.

Ore 21:30 - spettacolo teatrale PIANTANDO CHIODI SUL PAVIMENTO CON LA FRONTE di Pierpaolo Comini e Stefano Skalkotos
“un caleidoscopio agrodolce pre Ground Zero che da allo spettatore un onesto ritratto degli americani di oggi e un inquietante monito di come anche noi potremmo diventare, o forse, di come già un po’ siamo..” Pierpaolo Comini
video

Ore 23.00 - Dj set by PESS

# Sabato 12 settembre 2009

Ore 18:00 - aperitivo musicale con DJ

Ore 21:00 - FESTA DI CHIUSURA con STRA DJ

Links Utili:

Bookmark and Share