Macerata - Strage neofascista del 3 febbraio, condannato Luca Traini

Il commento dell'Avv. Cognini, legale di parte civile

3 / 10 / 2018

Si è concluso oggi il processo di primo grado a carico di Luca Traini, autore del raid nazifascista del 3 febbraio scorso a Macerata. La Corte di Assise del capoluogo maceratese ha condannato a dodici anni di reclusione l'attentatore tolentinate, contestando i reati di strage, porto abusivo d'armi e danneggiamento e riconoscendo l'aggravante dell'odio razziale. 

I giudici hanno accolto le richieste del pubblico ministero, che aveva già ritenuto sussistenti le attenuanti generiche nei confronti dell'imputato che si è potuto avvalere dello sconto di un terzo della pena in conseguenza del procedimento con rito abbreviato.

In attesa delle motivazioni della decisione da parte della Corte, delle prime considerazioni in una corrispondenza con l'avvocato Paolo Cognini, difensore di parte civile di alcune delle vittime più gravemente colpite dall'attentato.

- Ascolta 

Bookmark and Share

La corrispondenza con l'Avv. Paolo Cognini