Mestre - Sgomberata nuova occupazione di LOCo dopo meno di 24 ore.

Alle 16 conferenza stampa

11 / 10 / 2018

Questa notte la polizia ha sgomberato (guarda il video), dopo meno di ventiquattro ore, la nuova occupazione di L.O.Co., l'ex Cup dell'ospedale Umberto I chiuso da dieci anni dopo il fallimento dell'ennesima speculazione edilizia. Il tutto poco più di un mese dopo lo sgombero dello spazio in via Piave.

La questura ha eseguito lo sgombero con una velocità e una disponibilità di uomini e mezzi del tutto sproporzionata e col solo fine di riportare nel degrado e nell’abbandono abbandono uno spazio in una delle aree più densa di contraddizioni. Mestre ha il triste primato di essere la capitale italiana per morti di eroina, città in cui gli spazi abbandonati non si contano più. 

Il sindaco Brugnaro si è subito affrettato a rivendicare lo sgombero, come se ci fosse qualcosa da festeggiare nel continuare con politiche miopi che hanno massacrato Mestre negli ultimi anni. Lo dimostra anche la grande solidarietà di vicini e abitanti del quartiere verso la nuova occupazione. Nessuno tra le istituzioni ha provato a rispondere alle istanze di decine di giovani e semplici cittadini rispetto al continuo abbandono di aree che potrebbero essere usate a vantaggio di tutta la cittadinanza, in un momento in cui gli unici investimenti in quartiere sono destinati a realizzare ostelli da migliaia di posti. 

In risposta allo sgombero e per lanciare un percorso che punti alla riapertura alla città di questo spazio gli attivisti e attiviste convocano una conferenza stampa davanti allo spazio 

Bookmark and Share