Napoli - Caricati studenti e lavoratori dello spettacolo al teatro San Carlo

Domani 3 Dicembre coferenza stampa ore 11 P.zzo Giusso

2 / 12 / 2010

Nel tardo pomeriggio gli studenti partiti in corteo dalla facoltà di Architettura Occupata si sono diretti al teatro San Carlo, dove hanno da subito incassato la solidarietà di attori, concertisti e della sovraintendenza del Massimo napoletano che ha interrotto le prove per dare vita a un momento assembleare condiviso sull'indiscriminato attacco all'intero mondo della cultura.
In quel momento hanno fatto irruzione dagli ingressi posteriori agenti in assetto antisommossa che hanno caricato violentemente e indiscriminatamente studenti , attori e musicisti. Dopo pochi minuti ha inizio la seconda carica sugli studenti rimasti all'esterno. Durante i tafferugli una delle porte d'ingresso del teatro è stata danneggiata e due studenti sono stati fermati, mentre il corteo inizialmente disperso dalle cariche, si è in seguito ricompattato dirigendosi verso la Questura. Gli studenti fermati sono stati da poco rilasciati con denuncia a piede libero per resistenza.

Domani ore 11.00 PALAZZO GIUSSO OCCUPATO
CONFERENZA STAMPA DEGLI STUDENTI E DEI LAVORATORI DEL SAN CARLO
I VOSTRI MANGANELLI NON CI FERMERANNO!!!

Il comunicato di solidarietà del San Carlo

Napoli, Teatro San Carlo, ore 20:30

Alle ore 18:15 una manifestazione pacifica di studenti degli atenei napoletani stava manifestando contro la riforma Gelmini dell'università. Arrivati all'altezza dell'aentrata principlae, gli studenti sono entrati nell'atrio del lirico napoletano per tentare di incontrare i lavoratori, in quel momento impegnato in una prova della Tosca.

In quel momento la polizia e i carabinieri, non chiamati dal San Carlo, sono sopraggiunti caricando gli studenti mentre stavano dialogando con una rappresentanza delle maestranze artistiche, rimasta coinvolte nella carica.

Domenico Di Dato, della produzione Sancarliana, Leopoldo Passero, dei Servizi Trasporti, il primo violino Giuseppe Carotenuto, Giuseppe Benedetto (corno inglese), Vittorio Guarino (trombone), Maria De Simone (cantante): sono solo alcuni dei lavoratori del San Carlo colpiti senza motivo dalle forze dell'ordine.

Altri studenti sono stati poi prelevati e allontanati di forza.
I lavoratori del san Carlo e gli studenti tutti, che hanno partecipato alla manifestazione

DENUNCIANO CON FORZA

l'atto di violenza gratuita delle forze dell'ordine e chiedono il rilascio immediato dei ragazzi fermati di cui ad ora non si hanno notizie.

Laura Valente
Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa

Bookmark and Share

Cariche al teatro San Carlo

Cariche al teatro San Carlo


Warning: Illegal string offset 'id' in /home/clients/04268b49c6b316c7649b7990a1a641a4/sites/www.globalproject.info/htdocs/data/finn_core/fields/media/webVideoProviders/youtube.php on line 51

Warning: Illegal string offset 'fullurl' in /home/clients/04268b49c6b316c7649b7990a1a641a4/sites/www.globalproject.info/htdocs/data/finn_core/fields/media/webVideoProviders/youtube.php on line 51

Warning: Illegal string offset 'fullurl' in /home/clients/04268b49c6b316c7649b7990a1a641a4/sites/www.globalproject.info/htdocs/data/finn_core/fields/media/webVideoProviders/youtube.php on line 56