Il governo si appresta a varare la norma che permette di bruciare rifiuti nei cementifici

Napoli - No ai rifiuti nei cementifici. Mobilitazioni l'8 e 9 febbraio

La mobiitazione di Commons e delle realtà di lotta ambientali

6 / 2 / 2013

L'ultimo meso del governo Monti sta vedendo un acceso protagonismo del Ministro dell'Ambiente Corrado Clini. Semmai ce ne fosse stato bisogno, dopo il modo con cui è stato trattato dal governo il caso Ilva e dopo il disinteresse dei ministri sul binomio mortifero rifiuti-tumori in Campania, il ministro ci ricorda come le politiche ambientali del governo Monti siano incentrate nella salvaguardia degli interessi dei potentati economici e non certo nella difesa del territorio e della salute.

Con un apposito decreto infatti, il ministro dell'ambiente Clini, si appresta a varare l'autorizzazione a bruciare rifiuti nei cementifici, trasformando in questo modo gli stessi in veri e propri inceneritori. In questo modo si equiparano i rifiuti ai combustibili fossili ! Un vero e proprio regalo alle lobby del cemento che potranno cosi' continuare a produrre spendendo meno ed avvelenando di piu'.

Sono 59 le ciminiere dei cementifici che emetteranno le diossine, le polveri di metalli pesanti ed i microinquinanti che questi impianti non sono tecnicamente in grado di trattenere.

Un danno all’ambiente ed alla salute pubblica perpetrato contro territori già fortemente violentati” dalle polveri bianche di produzione, come il caso dell'impianto di Maddaloni nei pressi di Caserta, con il suo picco di malattie all’apparato respiratorio.

Il Coordinamento Nazionale Rifiuti ed Energia ha convocato su tutti i territori nelle giornate del 8 e 9 febbraio presidi e mobilitazioni contro il “decreto cementifici”. Alla mobilitazione si è unita anche Slow Food.

A Napoli saremo in piazza, con altre realtà, Venerdi' 8 Febbraio dalle ore 16.30 su Via Roma con un presidio informativo e di lotta per poi spostarci sotto la sede della Prefettura in Piazza Plebiscito.

VENERDI' 8 FEBBRAIO – ORE 16:30

Concentramento Via Ponte di Tappia (pressi Feltrinelli)

Commons! - Rete dei comitati per i beni comuni di Napoli e provincia

Bookmark and Share