Napoli - Occupata la sede della VIII Municipalità

29 / 10 / 2014

Oggi il Collettivo Antifascista VersuS ha occupato l'VIII Municipalità di Napoli ,bloccando il consiglio municipale.
Le compagne ed i compagni del collettivo ponevano all'attenzione della municipalità e del suo presidente, Angelo Pisani, avvocato difensore della famiglia di Ciro Esposito, assassinato da un fascista prima della partita di Coppa Italia lo scorso maggio, che da quasi un anno è stata assegnato uno spazio ad una polisportiva, chiamata FIAMMA, di membri della destra eversiva napoletana, autori di accoltellamenti e pianificatori di stupri ai danni di una ragazza ebrea. Questa associazione, che dice di essere anticamorra e per la legalità e riqualificazione del quartiere, in realtà ospita membri di organizzazioni neofasciste, come ad esempio Stupor Mundi (l'ala più estrema della destra napoletana).
La municipalità ha garantito che ci saranno approfondimenti su quest'argomento in tempi brevi, affinché non si creino pericolosi problemi di ordine pubblico dovuti alla presenza di questi elementi nel nostro quartiere. Durante la giornata molti consiglieri municipali si sono schierati dalla nostra parte, ritenendo assurdo che questa assegnazione sia avvenuta senza essere preceduta da nessuna consultazione. I documenti che riguardano questo caso (che dovrebbero essere visionabili da tutti i consiglieri della municipalità) non sono ancora stati mostrati da Pisani, sebbene siano stati richiesti più volte da più di un consigliere. È intervenuto anche lo zio di Ciro, Vincenzo, che ha sottolineato come Pisani dia agibilità agli stessi amici di Gastone de Santis, che ha stroncato la vita di un figlio di quel quartiere. Molti consiglieri sono intervenuti richiamando uno dei principi fondamentali della nostra costituzione, l'antifascismo. E' inaccettabile che uno spazio pubblico venga assegnato ad organizzazioni neofasciste che portano avanti rivendicazioni razziste, sessiste ed omofobe. Crediamo che questi luoghi debbano essere riassegnati alle associazioni che da anni lavorano REALMENTE per la riqualificazione del quartiere. Lo sport può e deve essere un mezzo attraverso il quale si riescano a diffondere valori quali antifascismo, antirazzismo ed integrazione.

Collettivo Antifascista VersuS

Bookmark and Share

Antifascismo