Nuova apparizione di San Papier a Roma!

Dopo il corteo del 17 ottobre, nuova appazione del protettore dei migranti [foto Simona Granati]

1 / 11 / 2009

Oggi a mezzogiorno San Papier, il santo protettore dei migranti della Terra, è apparso davanti alla Basilica di Santa Maria in Cosmedin (piazza Bocca della Verità) per chiedere dignità e diritti per i cittadini afgani dell’Air Terminal di Roma. San Papier si è materializzato al fianco dei profughi afgani sotto sgombero della “Buca”, un accampamento nel quartiere Ostiense che ospita un centinaio di alloggi di fortuna costruiti nel fosso di un cantiere edile inattivo. 

Lo scorso venerdì 23 ottobre i carabinieri sono entrati nell’accampamento con le ruspe, distruggendo parzialmente gli alloggi e intimando a tutti di andarsene, senza prospettare alcuna soluzione alternativa. Lo sgombero è stato fermato solo grazie alla presenza sul posto di volontari e attivisti, ma le autorità hanno ribadito l’intenzione di procedere da qui a breve con la "bonifica definitiva" dell'area. Dopo Calais e Patrasso, è la volta di Roma.

Per questo motivo, stamattina San Papier ha voluto unirsi alla conferenza stampa tenuta davanti a Santa Maria in Cosmedin dagli “abitanti” della Buca, dagli attivisti di Yo Migro e da alcuni medici volontari che operano nel campo. La Basilica ha un alto valore simbolico, poiché sin dall’VIII secolo d.c. fu affidata ai monaci greci rifugiati a Roma per sfuggire alle persecuzioni iconoclaste.

La stessa Grecia da cui oggi, dopo un lungo e durissimo viaggio, arrivano molti dei rifugiati afgani presenti nella città di Roma. Arrivano in cerca di una vita dignitosa e non trovano altro se non un “Buco” dove vivere in condizioni subumane, nonostante abbiano diritto alla piena protezione internazionale. 

Una situazione che dura da tempo, quella dell’Air Terminal di Roma, e a cui forze dell'ordine e Comune sanno solo rispondere con sgomberi e operazioni di ordine pubblico. Un'altra negazione di fatto del diritto d'asilo nel nostro paese, in perfetta sintonia con la politica dei respingimenti. Una scelta ancor più indegna nel caso di chi fugge dall'Afghanistan e dalla guerra a cui l'Italia partecipa attivamente. Che fuggano dai Talebani o dalla Nato, l'Italia deve garantire loro un’accoglienza dignitosa.

Giovedì 5 novembre presidio a piazza del Campidoglio per i diritti e la dignità degli Afgani dell’Air Terminal !
Diritto d'asilo, diritto a migrare, diritto a fuggire dalla guerra

YO MIGRO – ORGOGLIO METICCIO

Vedi tutte le foto su:
yomigro.noblogs.org

Vedi anche:
sanpapier.noblogs.org

Bookmark and Share

Foto dal presidio

Rifugiati afghani a Roma


Warning: Illegal string offset 'id' in /home/clients/04268b49c6b316c7649b7990a1a641a4/sites/www.globalproject.info/htdocs/data/finn_core/fields/media/webVideoProviders/youtube.php on line 51

Warning: Illegal string offset 'fullurl' in /home/clients/04268b49c6b316c7649b7990a1a641a4/sites/www.globalproject.info/htdocs/data/finn_core/fields/media/webVideoProviders/youtube.php on line 51

Warning: Illegal string offset 'fullurl' in /home/clients/04268b49c6b316c7649b7990a1a641a4/sites/www.globalproject.info/htdocs/data/finn_core/fields/media/webVideoProviders/youtube.php on line 56