Padova 13.05.15 - Padova Accoglie: Conferenza Stampa

Stamani presso la Sala Verde del Caffè Pedrocchi si è tenuta un'affollata conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa a sostegno dei percorsi di accoglienza che molte realtà silenziosamente portano avanti a Padova. Pubblichiamo qui di seguito il testo dell'appello e la sintesi video degli interventi.

13 / 5 / 2015

Accogliere i migranti in fuga da guerre e devastazioni è una sfida impegnativa. In molti anche a Padova la stanno raccogliendo senza paura, seppur tra mille difficoltà: singoli e realtà associative mettono insieme le forze per fornire almeno un tetto, un po' di ristoro e conforto a queste persone alla ricerca di una possibilità di salvezza.
Organizzare un'accoglienza degna, anche se si tratta attualmente di poche centinaia di persone in tutta la provincia, non è semplice: ci sono barriere linguistiche da superare, bisogna vincere la paura e la diffidenza di chi da anni ormai non è altro che merce in balìa di trafficanti di esseri umani senza scrupoli. Alla complessità della relazione con i migranti e alla difficoltà nel reperire risorse, recentemente a Padova sembrano aggiungersi pesanti ostacoli.

Dichiarazioni ed immagini diffuse dai giornali purtroppo non ci parlano di altro se non della esplicita volontà di respingere chiunque sia in fuga, criminalizzando non solo la figura dei migranti, ma - recente novità padovana - anche chi li accoglie.
Le case messe a disposizione per l'accoglienza dei profughi sono state pubblicamente condannate, con vasto supporto mediatico: il gesto di additare il campanello della casa, trovata dopo una ronda indagatoria, è stato immortalato e diffuso con fini di ammonimento e biasimo nei confronti dei proprietari stessi e di tutti coloro che lavorano ogni giorno accogliendo i profughi per dar loro un’opportunità di vita degna.
Mettere all'indice la solidarietà umana è un gesto che attacca al cuore profondo la nostra cittadinanza. Emanare provvedimenti amministrativi che rendano illegale addirittura la disponibilità personale dei singoli cittadini ad ospitare nelle proprie proprietà, nel momento in cui fra l’altro non vengono messi a disposizione spazi pubblici, è un’aggressione alla vera anima dei padovani: aperta, accogliente, solidale, fraterna.
A Padova ci sono molte persone che cercano di essere quotidianamente parte della soluzione alle molte problematiche che hanno a che fare con l’accoglienza e l’integrazione dei migranti. Crediamo che la fiaccolata indetta per venerdì 15 sia un insulto a questa città volenterosa, che si vuole marginalizzare e immiserire con l'odio e la paura.

Ribadiamo che l'incontro manifestazione di venerdì 15 maggio è stato promosso a supporto e solidarietà di tutte le realtà associative che si muovono nell'ambito dei percorsi di accoglienza legati all'emergenza profughi di questi mesi, in particolare dopo gli attacchi alla coop. Percorso Vita per l'apertura di una casa di accoglienza in centro a Padova, ma anche per quelle come la Casa Don Gallo che provano tra mille difficoltà e senza finanziamenti a dare una risposta ai percorsi successivi all'emergenza. La piazza di venerdì pertanto non avrà alcuna bandiera di partito e raccoglierà nel suo insieme tutti i cittadini di Padova che vogliano rendersi solidali a chi opera tutti i giorni per l'accoglienza.

Chiediamo dunque che venerdì 15 maggio la vera Padova debba prendere parola e rendersi visibile. Per questo ci rivolgiamo a tutta la cittadinanza, ai gruppi organizzati, ai singoli, a partire da chi ogni giorno lavora per aiutare i profughi, fino a ogni cittadino che ritenga che la solidarietà sia un valore irrinunciabile, perché si possa costruire una piazza piena della Padova che sa e che vuole accogliere gli ultimi.

Alle ore 19:00 in Piazza Garibaldi convochiamo tutti i padovani che pensano che la nostra città sia accogliente, vogliamo fare sentire a chi in silenzio e senza clamore lavora con gli ultimi tutta la nostra vicinanza e il nostro massimo sostegno.

Promuovono:
Percorso Vita Onlus
Casa dei Diritti Don Gallo
Beati i Costruttori di Pace
Scuola di Italiano Libera la parola
Valide Alternative per l'integrazione

Aderiscono:
A Braccia Aperte
ACS - Associazione Cooperazione Solidarietà
ACT - Agire, Costruire, Trasformare
ADI - Associazione Dottorandi Italiani
Adl Cobas
Agronomi e forestali senza frontiere
Altra Verona per i Beni Comuni
ANPI Padova
Antéros LGBTI Padova
Antigone Veneto
Arci Solidarietà Veneto
Asc Padova
Aspos
Assais
Associazione AtanteMANI
Associazione culturale Khorakhane
Associazione per la Pace
Associazione progetto Portello
A.S.U. - Associazione Studenti Universitari
Bios Lab
CA' SANA - Fucina di idee
Cipax - Centro interconfessionale per la pace
Cittadella Città Aperta
Clash City Workers
Collettivo spam
Coordinamento Studenti Medi Padova
Cospe Onlus
CSV - Consulta del Volontariato di Padova
C.S.O. Pedro
CUI - Cittadini Uniti per l’Integrazione
Divieto di sosta
Disc - Padova
Donne in nero
Face to face Social Lab
Francescane con i Poveri Onlus, Congregazione Suore Francescane dei Poveri
Fucsia Bloc
Giuristi democratici
HUB - Culture Food Sport
Il Colibrì - Tutti i colori del mondo
Incontrarci
Karibu Africa
La marionetta
La Mela di Newton
Legambiente
Link - Coordinamento Universitario
Manifesto per Padova senza razzismo e discriminazione religiosa
Meccha
Medici Senza Frontiere Onlus - Padova
MIPS - Movimento Idee Per il Sociale
Noi sulla Strada
Palestra popolare Galeano
Perilmondo Onlus
Polisportiva San Precario
Principi Attivi
Razzismo Stop
Rete della conoscenza
Rete Radié Resch
RIDIM - Rete Italiana Donne Immigrate
Sindacato Degli Studenti
‪#‎sospesinellimbo‬
ST-ART CULTURE
Tana dello studente
Unica Terra
Ya Basta - Padova
Zalab

Padova 2020
Green Italia
Rifondazione Comunista
Comitato l'Altra Europa Con Tsipras Padova
SEL - Sinistra Ecologia e Libertà

Don Luca Favarin
Don Albino Bizzotto
Francesco Fiore
Fratel Alberto Degan - Padre Comboniano
Paolo Giaretta
Andrea Segre
Massimo Scrignoli
Maria Grazia Madruzzato
Giancarlo Previati - Gica
Francesco Miazzi
Lorenzo Cabrelle
Elena Cameran
Gianfranco Bettin
Laura Magnarin
Marco Sangati
Alessandro Pollina
Carlo Ridolfi
Giulietta Poli
Giovanni Tognana
Matteo Calore
Nicola Rampazzo
Laura Di Lenna
Davide Sabbadin
Arianna Petris
Luisa Desinano
Bianca Busato
Chiara Salandin
Marika Celin
Marisa Brunetta Menato
Marina Mancin
Natalino Pizzardo
Beatrice Mazzetti
Rosario Salerno
Giovanni Palombarini
Umberto Curi
Paolo Berti
Martina Meneghello
Ugo Funghi
Paolo Crepet
Caterina Virdis
Giuseppe Mosconi
Sebastiano Bagnara
Giorgia Vedovato
Renato Rizzo
Michele Praticelli
Antonella Schiavon
Mariapia Quaglia
Dario Tolomio
Amelia Zago
Elena Lovat
Maria Elda Muzzani
Angelo Ferrarini
Lucia Martin
Stefano Ferro
Carolina Borgoni
Enrico Ferri
Marco Spinnato
Roberto Tuninetti
Sebastiano Sinigaglia
Monica De Spirito
Stefano Zago
Barbera Piacenza
Gianfranco Orunesu
Nona Evghenie
Silvia Cropanise
Paolo Zardi - finalista premio Strega
Lorenza Favaro
Marinella Juvarra
Enico Beda
Marco Concolato
Tommaso Leonardi
Antonella Colaci

Bookmark and Share

conferenza stampa 13.05.15

conferenza stampa 13.05.15

conferenza stampa 13.05.15

conferenza stampa 13.05.15