Padova - Meglio San Assunta che San Precario

Protesta dei docenti davanti al Provveditorato

2 / 9 / 2009

Di tagli in tagli. Così con delle forbici di cartone appese al collo ieri pomeriggio un centinaio di docenti hanno protestato davanti al Provveditorato degli Studi di Padova.

Il giorno successivo alla convocazione per le supplenze in cui sono state assegnate le cattedre annuali gli insegnanti con un veloce tam tam si sono dati appuntamento per dar vita a questa iniziativa.

"La situazione è drammatica, centinaia di insegnanti sono rimasti senza suppleanza annuale ed alcuni più fortunati hanno avuto solo alcune ore", denunciano questi insegnanti abilitati e con due anni di specializzazione alla Ssis (Scuola di specializzazione per l'insegnamento secondario).

In questo ultimo anno sono 42.000 i docenti in meno a livello nazionale, 2.809 in meno in Veneto e 600 a Padova. Tutto questo con 9.325 alunni in più nella regione Veneto. "Meno insegnanti e più studenti con una qualità peggiore della scuola quindi", sottolineano i giovani insegnanti.

Per l’anno scolastico 2009/10 della provincia di Padova il calo di assunzioni è stato di quasi due terzi rispetto all’anno scolastico 2008/09.

In questi interventi di Giovanna, Michela, Giovanni e Alvise alcune riflessioni generali sulla riforma Gelmini, sullo stato della scuola pubblica e sulla Ssis.

Il prossimo appuntamento è un'assemblea per martedì 8 settembre alle ore 16.00 preso l'Aula Magra dell'Istituto Ruzza di Padova per valutare insieme le prossime iniziative.

Bookmark and Share

Playlist