Padova - Un altro foglio di via ad un attivista del Centro sociale Pedro

La libertà non si misura!

20 / 2 / 2015

Stamattina è stato notificato un foglio di via a Filippo, studente universitario e compagno del CSO Pedro, che dovrà lasciare la città entro ventiquattro ore. Si tratta di un altro provvedimento discrezionale erogato dal Questore, non legato ad alcun procedimento giuridico, dettato solo dalla volontà di allontanare Filippo da Padova e dalla sua collettività.

Il CSO Pedro non si lascia spaventare da attacchi di questa portata, i nostri legali stanno già scrivendo il ricorso al TAR per ridare a Filippo la libertà che il Questore oggi gli ha arbitrariamente tolto. Un ricorso che ha dei costi e chiediamo a tutta la Padova degna di sostenere economicamente attraverso una sottoscrizione alla Freedom Card.

Rilanciamo già dalla prossima settimana la presenza in aula il 27 febbraio alle ore 14 per supportare l'arringa difensiva dei legali, per il processo contro gli attivisti per i quali vengono richiesti 25 anni di condanna a seguito della manifestazione dello sciopero europeo del 14 novembre 2012. Una presenza importante per continuare a respingere collettivamente questo clima da caccia alle streghe che continuamo a vivere in questa città.

#lalibertànonsimisura

liberi tutti

C.S.O. Pedro

Bookmark and Share