Per una primavera europea

1 / 2 / 2013

“Per una primavera Europea” è un appello per mobilitazioni, scioperi e dimostrazioni in tutta Europa il 13 Marzo e per una dimostrazione di massa Europea e azioni diffuse a Brussels il 14 Marzo.

L'obbiettivo è lo Spring Summit, quando i capi di governo dei paesi dell'Unione si riuniranno, il 14 e 15 Marzo, per rafforzare la cosiddetta risposta alla crisi da parte del Consiglio Europeo.

Fino ad oggi, la risposta delle élites economiche e politiche Europee è consistita in un attacco massiccio al welfare ai diritti sociali e alla democrazia stessa, attraverso l'imposizione dell'austerity, la spinta verso profondi tagli alle spese sociali e l'indebolimento della legislazione sul lavoro e l'erosione di diritti del lavoro duramente conquistati nel passato.

Questo percorso è pericoloso, profondamente ingiusto, e deve essere invertito. Mentre queste politiche sono architettate per salvare le grandi banche e il sistema di affari, noi, la grande maggioranza, siamo obbligati a pagare per gli eccessi di una ricca minoranza.

In tutta Europa si stanno dando scioperi e lotte contro queste politiche ingiuste. Queste lotte sono le nostre lotte, e noi respingiamo i violenti tentativi degli stati Europei di soffocarle. Ora è il momento della solidarietà oltre i confini e le specificità, per diventare la forza unitaria per creare una democrazia reale e una giustizia sociale in un'Europa costruita dal basso.

Noi vogliamo continuare a costruire una società dove le soluzioni, molto diverse da quelle difese dalle élites e imposte dalla EU, possono essere discusse e condivise da tutte e tutti.

Lanciamo un appello per azioni, scioperi e dimostrazioni diffuse in tutta Europa il 13 marzo entro una settimana Europea di resistenza, e per una mobilitazione di massa il 14 Marzo a Brussels contro lo Spring Summit del Consiglio Europeo. Mostreremo ai detentori del potere che un movimento crescente sarà presto forte abbastanza da invertire la tendenza delle politiche Europee nell'interesse di tutte e tutti.

•Abolire tutte le direttive ed i trattati Europei sull'austerity!

•Per una transizione ecologica!

• Disarmare i mercati finanziari!

• Il debito non è nostro e non lo paghiamo!

• Licenziate la Troika e non i lavoratori

Bookmark and Share