Quarto – Notte di presidi e mattinata di mobilitazione. Caldoro ha firmato

Sono bloccati i collegamenti su gomma da e per Quarto

19 / 4 / 2012

Viene confermata da diversi organi di stampa la notizia secondo cui il governatore della Campania Stefano Caldoro avrebbe firmato l'avvio dei carotaggi presso la cava in località il Castagnaro per adibire l'area a discarica. La notizia rimbalza sui quotidiani napoletani ed è confermata dal sindaco di Quarto Massimo Carandente Giarrusso che afferma in una lettera aperta alle istituzioni locali “ mi è stato comunicato in pefettura che a breve cominceranno i carotaggi nella zona”. 
I comitati hanno presidiato il territorio durante tutta la notte mantentendo i blocchi che in questo momento isolano il comune di Quarto dai comuni limitrofi. Durante la notte centinaia di persone sono rimaste in strada in particolar modo nei pressi del presidio permanente al Castagnaro.
Sono bloccati i collegamenti su gomma da e per Quarto e difficoltà sono registrate anche nei vicino comune di Pozzuoli. I comitati annunciano per stamane anche un incontro con i candidati sindaci del comune di Pozzuoli, limitrofo a quello di Quarto, dove a maggio si terranno le elezioni amministrative, che si terrà al blocco in Via Campana in località Montagna Spaccata, strada di collegamento tra i comuni di Quarto e Pozzuoli.

La zona resta presidiata dalla polizia che nella notte ha attuato un pattugliamento asfissiante del territorio. E' attesa dunque per l'arrivo delle trivelle che dovrebbero effettuare i carotaggi che saranno senza dubbio scortate dalle forze dell'ordine che dovranno fare i conti con la determinazione di una intera comunità che si sta ribellando al piano regionale dei rifiuti della giunta Caldoro che tramite il commissario delegato Annunziato Vardè vuole cominciare ad aprire nuove discariche proprio a partire da quella del Castagnaro. La posizione del governatore Caldoro risulta un atto politico che risulta imbarazzante rispetto ai partiti di riferimento della giunta regionale che si erano più volte espressi contro la discarica, a dimostrazione di come sulle vicende che girano intorno allo smaltimento dei rifiuti qualsiasi ipotesi di dialettica istituzionale viene annullata da una cabina di regia che ha come protagonsiti lo stesso Caldoro, il commissario Vardè – nominato dallo stesso Caldoro – ed il presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro, sempre del Pdl, istituzione competente in materia di gestione delle discariche.

Stamattina un'assemblea ha convocato per sabato 21 aprile una manifestazione popolare contro l'apertura del sito.

Bookmark and Share

Video Quarto