Roma - COSTRUIAMO LA DEMOCRAZIA DEI BENI COMUNI

BASTA AUSTERITY, BANCHE E GRANDI OPERE, Val di Susa in ogni città! Ri_Partiamo dalle nostre vite, dalle nostre città, dai nostri territori.

4 / 6 / 2012

La BCE ormai decide del nostro presente e del nostro futuro, formula diktat, impone i suoi uomini (in Italia si chiama Mario Monti), commissaria interi paesi, quindi annulla di fatto ogni decisione democratica dei popoli. Cosi il governo tecnico, i poteri forti, i partiti, in nome della crisi da loro stessi prodotta, ci impongono austerity e controllo. La finanza e i suoi mercati confezionano riforme per il loro profitto, modificano la costituzione introducendo il pareggio di bilancio. Le banche e le corporation dettano legge, il governo esegue, magistratura, prefetti ed equitalia fanno il resto. In nome del patto di stabilità si smantellano pezzo a pezzo i diritti e il welfare negli anni conquistati,  si svende il patrimonio pubblico, come vuole fare a Roma il sindaco Alemanno, che cancellando l’esito del referendum di giugno vuole privatizzare ACEA, si continuano a progettare grandi opere inutili come la TAV, nel frattempo, rendita e speculatori si strofinano le mani.

BCE, FMI, tecnici, a voi nessuno vi ha mai votato. Noi vogliamo scrivere un’altra storia, vogliamo recuperare il senso profondo delle nostre democrazie a partire dalle lotte costruite nei nostri territori, sono le r_esistenze che strappano diritti,  autogoverno e democrazia dei beni comuni, libere repubbliche contro il loro fallimento.  

 

Venerdi 8 giugno ore 18.30

csoa Corto Circuito, via filippo serafini 57

 

Con la partecipazione di aderenti a:

Comitato di Lotta Popolare di Bussoleno – movimento NO TAV - Val di Susa

Rete Commons - No Discarica Chiaiano 

Appello per l’Aquila

Cinecittà Bene Comune

CRAP -Coordinamento Romano Acqua Pubblica

Coordinamento Riano No Discarica - Forum Rifiuti Zero Lazio

www.corto.circuito.info

www.actiondiritti.net

Bookmark and Share