Roma - Verso il 12 aprile un nuovo "Tsunami" di occupazioni, la polizia interviene per sgomberare

Articolo in aggiornamento

7 / 4 / 2014

Nuovo "Tsunami tour" dei movimenti per il diritto all'abitare verso la manifestazione del 12 aprile.
5 diverse occupazioni a dimostrazione di quanto ampio sia il patrimonio lasciato al degrado dalla speculazione.
Centinaia di famiglie, studenti precari hanno aperto palazzoni e stabili.
La polizia è intervenuta in maniera spropositata in via Andrea Cesalpino 12/14, sgomberando lo studentato "Godot" e gli studenti si sono poi trovati in assemblea all'università.
In via Baldassarre Castiglione alla Montagnola, alcune centinaia di nuclei familiari hano occupato un enorme palazzo.
Altre due palazzine occupate a Ponte di Nona, dove è di nuovo intervenuta la polizia e gli occupanti sono saliti sui tetti. Ci sono stati momenti di tensione e poi gli occupanti hanno raggiunto un'altra occupazione a Tor Spaccata.

Un'altra occupazione "Neetbloc" ha visto il pesante intervento della polizia, che è ancora in corso mentre scriviamo.

Una giornata di iniziativa che chiaramente lancia il messaggio che il Piano Casa del Governo Renzi va rimandato al mittente con i suoi aspetti inaccettabili come il non rilascio delle residenze agli occupanti.
L'appuntamento per tutti è il 12 aprile alla manifestazione che partirà da Porta Pia convocata dai movimenti per il diritto all'abitare e per il reddito.

Bookmark and Share