Schio, 19/05/11

Schio - Accogliamo Don Gallo al C.s.a. Arcadia!

Buffet e aperitivo con la presenza di Don Gallo al centro sociale.

16 / 5 / 2011

Don Andrea Gallo, il “prete che cammina con gli ultimi”, sempre pronto a farsi portavoce degli emarginati e difensore dei loro diritti, è stato invitato a visitare il C.S.A. Arcadia giovedì 19 Maggio alle 18.30.  

La nostra volontà di ospitarlo si spiega facilmente; innanzi tutto ci siamo spesso trovati a marciare al suo fianco, (ricordiamo ad esempio le manifestazioni per la pace contro la costruzione delle base Dal Molin),  inoltre siamo stati lusingati e felici quando, alcuni anni fa, è stato relatore ad un dibattito sul tema degli spazi sociali da noi organizzato! Sono ormai passati più di cinque anni da quando Don Gallo, seduto all'interno del tendone del Festival dell'autogestione, difendeva la nostra richiesta di avere uno spazio in città da autogestire! In quella serata piovosa il cielo era grigio, grigio come il silenzio della passata amministrazione sul tema degli spazi per i giovani. Nonostante tutto, Don Gallo ci aveva augurato buona fortuna e ci aveva esortato a non mollare, perchè “c'è bisogno di gente che pensa, c'è bisogno di luoghi attivi per i giovani, c'è bisogno di gente che si sappia ancora indignare!”. Ora, dopo tutto questo tempo e tutto il percorso fatto in città, siamo lieti di invitarlo ad essere ospite di Arcadia, perché anche grazie al suo incoraggiamento noi oggi siamo quì. Abbiamo quindi pensato di accoglierlo con aperitivo,buffet e naturalmente con la presenza di tutti i cittadini di Schio contenti di dargli un caldo benvenuto!

Sappiamo infatti che non è solo Arcadia a gioire della sua presenza, ma anche tutti i cittadini che ora si stanno impegnando a difendere il proprio territorio e che si sono costituiti in comitati volti alla salvaguardia dei beni comuni e alla denuncia della devastazione dei territori. Perché tutti noi sappiamo che quando ci battiamo per difendere un bene comune come l’acqua, quando ci opponiamo al nucleare, alla Pedemontana o all’inceneritore, e in tante altre battaglie, Don Gallo cammina con noi!

Per tutti questi motivi non ci accontentiamo di accoglierlo all’ Arcadia e non vogliamo limitarci ad offrirgli le chiavi del Centro Sociale Autogestito di Schio, ma vorremmo fare di lui un nostro autentico concittadino! Per questo, in questi giorni, ci stiamo rivolgendo a tutte le associazioni, a tutti i cittadini e a tutti i comitati che vorrebbero a loro volta regalare a Don Gallo la cittadinanza onoraria di Schio.

Bookmark and Share