Dal 4 Febbraio al 22 Aprile in Palazzo Toaldi Capra a Schio, ore 17.30

Schio - Attraversare la crisi: Programma dei seminari di autoformazione

Ciclo di incontri a Schio per analizzare la crisi attraverso i vari aspetti della società e della nostra vita che essa compromette.

3 / 2 / 2011

Si tratta di un ciclio di incontri organizzato dall' associazione "Studenti medi ed universitari scledensi" in collaborazione con "Osservatorio sulla scuola pubblica", che avrà inizio il giorno 4 febbraio e terminerà il giorno 22 aprile.

Eccovi una breve spiegazione del progetto e la programmazione:

Il processo della Crisi è in corso e ne facciamo quotidiana esperienza nel lavoro e nella scuola, a fine mese, a tavola e infine anche nell’aria che respiriamo. La precarietà non è solo una condizione lavorativa, ma sembra essere diventata la cifra della nostra esistenza, soprattutto di chi ora deve pensare al proprio futuro e costruirne le basi.

Ogni aspetto della nostra vita è coinvolto e stravolto da questo processo e lo percepiamo giorno per giorno, ma questa intuizione non basta, vogliamo andare più a fondo per cercare di capire le radici storiche dell’attuale situazione e le conseguenze del suo perdurare.

In questo ciclo di incontri di autoformazione proponiamo un’analisi complessiva e multidisciplinare che ci permetta una comprensione d’insieme della crisi e al contempo ci dia la possibilità di affrontare in maniera approfondita i molteplici aspetti della società e della nostra vita che essa compromette.

Non di una crisi semplicemente finanziaria si tratta, né essa coinvolge solo i rapporti di produzione, ma ci troviamo di fronte ad una crisi strutturale e globale, all’interno della quale l’impoverimento culturale e le difficoltà che l’istituzione scolastica sta vivendo non possono essere scisse dagli aspetti economici. Allo stesso modo la crisi ambientale e la questione energetica, urgenti più che mai, non possono essere considerate una problematica a se stante. Anche il nostro comportamento, la sfera della comunicazione e le relazioni sociali subiscono un contraccolpo, soprattutto se i problemi legati alla crisi in corso si intersecano con quelli di una problematica convivenza interculturale a volte problematica aggravando così la questione dell'integrazione.

In concatenazione sistemica l’una con l’altra, diverse facce dello stesso fenomeno si sviluppano all’interno di un unico processo.


CRISI ECONOMICA, POLITICA E SOCIALE

Una crisi non è solo crisi economica. Comprendere a fondo i meccanismi economici chel’hanno prodotta e che stanno alla base della odierna situazione finanziaria non è fine a sé,
ma ci aiuta anche a capire quali sono le ripercussioni di questo processo e quali diversiambiti della società e della nostra esistenza abbraccia. Le sue radici stesse non sono solo
economiche, ma vanno ricondotte anche ad elementi politico-culturali che reggono lanostra civiltà.

22 Aprile 2011 Dalla crisi economica, oltre la crisi economica

Giuseppe Caccia - Ricercatore/Uninomade in movimento

11 Febbraio 2011 Indagine sulle radici politico-culturali della crisi

Sandro Chignola - docente di Filosofia Politica all’università di Padova


CULTURA E SCUOLA NELLA CRISI

Mondo della scuola in decadimento? Quali conseguenze ricadono sulla scuola , e più in generale sulmondo della formazione in questo momento di crisi in cui la riforma scolastica si propone comeesclusivo "far quadrare i conti"? Siamo di fronte ad un sacrificio della cultura e del diritto
all'istruzione? Affrontiamo i cambiamenti nel mondo del sapere attraverso un'analisi dei passaggistorici (riforme,ecc.) per capire se siamo di fronte ad un suo decadimento.

11 Marzo 2011 Scuola di primo ciclo: istituzione e formazione

Michela Bertazzo Insegnante, supervisore Scienze della Formazione Primaria Università di Padova


25 Marzo 2011 Declino della formazione e ultime riforme

Professore Marzio Sturaro CESP di Padova


RELAZIONALITA’ E INTERCULTURA AL TEMPO DELLA CRISI

Una crisi che impoverisce la nostra vita non solo in termini di ricchezza materiale, ma anche esoprattutto ci priva di diritti e mortifica la cultura , non può non compromettere il nostro
comportamento, l'aspetto relazionale e comunicativo della nostra esistenza. Il rapportarsi all’altro
diventa sempre più difficile, soprattutto nell’incontro tra persone di origini diverse, in un momento in
cui la sensazione di precarietà e instabilità ci spinge sempre più ad aggrapparci ad una solida identità.

25 Febbraio 2011 inizio ore 16.00 Relazionarsi con l'altro in tempo di crisi

Italo Sciuto insegna Filosofia Morale presso l’università di Verona

15 Aprile 2011 Identità e differenza in tempo di crisi

Sartori Enio


CRISI AMBIENTALE E QUESTIONE ENERGETICA

La crisi ecologica non può essere considerata come indipendente dalla crisi più ampia all’interno dellaquale si sviluppa, né può essere affrontata come una questione isolata, ma va inserita in un quadro
complessivo in cui si intreccia con economia, lavoro, produzione. Solo questo tipo di comprensioneaperta a strumenti analitici nuovi ci aiuta a cogliere cause ed effetti del problema e a porre le basi perla formulazione di modalità diverse di approccio all’ambiente.

4 Febbraio 2011 Crisi e risorse energetiche
Luca Tornatore ricercatore presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Trieste

8 Aprile 2011 Crisi ambientale e dissesto dei territori

Eugenio Pappalardo ricercatore Università di Padova

Bookmark and Share

Gallery