Senigallia - Azione sul reddito durante il Caterraduno

Costruiamo una campagna per una legge regionale sul reddito minimo garantito anche nelle Marche

6 / 7 / 2010

Ogni grande evento è un palcoscenico. Lo diventa anche al di là  delle volontà dei suoi organizzatori.

Il Caterraduno lo è in particolare, perché oltre ad attirare migliaia di persone in città da tutt’Italia - soprattutto dalla nostra Regione - ha un pubblico “qualificato”, cioè con una sensibilità culturale e sociale, difficilmente riscontrabile in altri eventi senigalliesi. E’ quindi uno spazio pubblico da attraversare, in cui poter comunicare e veicolare parole e significati di lotte e istanze sociali.

Quest’anno lo abbiamo fatto insieme al  “Comitato versus Complanare e non solo” con un banchetto informativo e con proiezioni pubbliche che raccontano e denunciano lo scempio che la complanare sta facendo dentro i borghi della nostra città.

Lo abbiamo fatto insieme a partiti, associazioni, sindacati e singoli cittadini continuando a raccogliere le firme contro la privatizzazione dell’acqua.

Infine, lo abbiamo fatto lanciando pubblicamente nella nostra città l’avvio di una campagna per una legge regionale sul Reddito Minimo Garantito.

Quest’ultimo, un percorso cominciato circa un mese fa con un incontro pubblico che ha visto intervenire Andrea Fumagalli (docente di economia politica a Pavia) e Cristina Morini (giornalista e ricercatrice sociale) sul tema del reddito, la sua necessità e la sua relazione con il lavoro e il salario. Continuato venerdì, quando prima del concerto di Carmen Consoli, davanti a migliaia di persone, abbiamo calato dalla Rocca Roveresca uno striscione di 17 metri con scritto “Reddito Minimo Garantito anche nelle Marche” e distribuito in piazza circa duemila volantini. Una campagna che avrà come prossima tappa un dibattito pubblico - mercoledì 21 luglio h. 21:30 al CSOA Mezza Canaja - sul tema “reddito e diritto all’abitare” in cui interverranno Marco Bascetta (giornalista e d Editore della Manifestolibri) e Antonello Sotgia (Architetto di Roma, esperto in autorecupero di immobili sfitti).

Pensiamo che il reddito, oggi, sia l’unica risposta all’altezza dei cambiamenti nel sistema produttivo e nel mondo del lavoro. Una battaglia d’innovazione e non di resistenza; capace di parlare a molti e non a pochi. Per questo riteniamo che per il reddito sia necessario costituire una rete di soggetti politici, associativi, sociali, sindacali e di singoli cittadini com’è avvenuto per la difesa dell’acqua pubblica.

Una battaglia che individui come referente la Regione Marche, in quanto organismo istituzionale legato al territorio e contemporaneamente dotato di autonomia fiscale.

Noi abbiamo cominciato, speriamo di essere in tante/i ad andare avanti, a Senigallia e nelle Marche.

CSOA Mezza Canaja

Bookmark and Share

Azione e Banchetti a Senigallia

Volantino distribuito azione reddito